Votazioni elettroniche, streaming di alta qualità, trascrizione automatica dei verbali. Approvato ed appaltato il progetto per la transizione in cloud dell’aula consiliare di palazzo dell’Aquila prevedendo una serie di interventi in linea con le innovazioni tecnologiche. Così oltre alla trasmissione in diretta streaming delle sedute di Consiglio comunale, che già in atto c’è, ma lascia molto a desiderare soprattutto per la qualità dell’audio, vi sarà la possibilità di gestire le sedute anche in streaming, della trascrizione automatica dei verbali, di prevedere la votazione elettronica e il rilevamento automatico del quorum. Insomma sarà una autentica rivoluzione.

Ad occuparsi della fornitura dell’impianto sarà la Microvision di Enna, aggiudicataria di un appalto per l’importo di 35 mila euro che comprende l’installazione ed un canone triennale. Anche i tempi di realizzazione della nuova apparecchiatura tecnologica dovrebbero essere rapidi.

 

Condividi questo articolo