In occasione della processione in onore di Santo Stefano vi saranno delle modifiche alla viabilità oggi, domenica 4 settembre. Alle 18, dopo la messa solenne celebrata dall’arcivescovo di Messina, mons. Giovanni Accolla, alle 19,15 si svolgerà la tradizionale processione della statua. Il corteo religioso partirà dalla chiesa Madre e interesserà come sempre il centro cittadino, con sosta davanti al Municipio per l’atto di affidamento. 

IL PERCORSO E LE MODIFICHE ALLA VIABILITA’. Nello specifico a partire dalle ore 15 di giorno 4 e sino al termine della processione (che avrà inizio alle 19,15) è stata decisa l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata  (ambo i lati) lungo le vie: C. Borgia (tratto compreso tra la via Nardi e la via C. Colombo), C. Colombo, Piazza Roma (lato Nord), Pistorio, Piazza S. Papino, Risorgimento (tratto compreso tra Piazza S. Papino e via Madonna del Lume), Madonna del Lume, Umberto I° (tratto compreso tra la via Madonna del Lume e Piazza Mazzini),   Piazza Mazzini (lato Ovest), Cavour,    L. Rizzo, F. Crispi, Piazza della Repubblica, Lungomare Garibaldi (tratto compreso tra la via F. Crispi e la via C. Colombo).

Decisa anche la sospensione temporanea della circolazione veicolare, mediante l’istituzione del divieto di transito, fatta eccezione dei veicoli di Polizia e di Soccorso, dalle ore 19 fino al passaggio della processione sull’intero percorso del corteo religioso e sulle vie in intersezione con lo stesso, che saranno istituite     come vie di fuga per il deflusso del corteo religioso in caso di necessità.

I CONCERTI. Ottimo riscontro per i concerti gratuiti organizzati dall’amministrazione comunale nel fine settimana in concomitanza con la festa del Santo Patrono. Spazzate vie le polemiche sui costi, sia Lello Analfino che i Tiromancino hanno trovato il riscontro di migliaia di persone che hanno gremito la via Marina Garibaldi e cantato le hit più note (guarda il video in basso e il post del gruppo sui social in alto). Gradito anche il servizio di bus navette che ha consentito di parcheggiare in via Tonnara, nell’area retrostante il rifornimento di carburante Agip, e a Ponente, tra la Gobba del Cammello e il lido La Fenice.

 

 

 

guest
9 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giovanni
Giovanni
4 mesi fa

tutto bene, ma i fuochi d’artificio sono stati ridicoli perchè visibili soltanto in piazza Duomo, tutta le gente in Marina è rimasta delusa. Fossero stati sparati dal castello li avrebbero visto tutti … peccato !!!

Peppe
Peppe
4 mesi fa

Manifestazioni riuscitissime. Bellissimo il centro senza catorci puzzolenti finalmente godibile come dovrebbe essere sempre. Finalmente parcheggi fuori dal centro e navette. Fate pagare invece che gratis ma non fateli entrare in città. Si può e si deve migliorare ma bisogna proseguire questa via.

Davide
Davide
4 mesi fa

Speriamo, prossimamente, non rompiate le palle col virus mortale e distanziamenti non appena doveste ascoltare le minchiate che vi propinano nei tg di regime. Confido nella vostra intelligenza. La mente del milazzese, ahimè, spazia dalla marina Garibaldi a Vaccarella, andata e ritorno… Ahahahah

AnnaGrazia
AnnaGrazia
4 mesi fa

I Tiromancino non avevano nessun diritto ad imporre tutti quei divieti; hanno mortificato una festa patronale che si aspettava da due anni causa Covid! Se hanno accettato di suonare in un paese di provincia che doveva festeggiare il proprio Santo Patrono evidentemente le grandi città non li cercano

Mellow
Mellow
4 mesi fa

Ma sapete che esiste ancora il covid, vero?