MESSINA. Dalle dirette dal focolare domestico di Fiumedinisi, alle canzoni sul palco, alle pernacchie agli avversari politici. Il nuovo saggio di Emilio Pintaldi sulle modalità comunicative dell’ ex sindaco di Messina affronta a 360 gradi la De Luca comunicazione. “Catemoto De Luca II, lo Zar di Fiumedinisi”, Casta Editore, è gìà sbarcato in libreria. A tre anni dall’ uscita del primo saggio intitolato “Catemoto De Luca”, una revisione del testo, un corposo aggiornamento, spiega l’autore, giornalista con 30 anni di attività alle spalle, redattore di Rtp e collaboratore del quotidiano Gazzetta del Sud, andava fatto.

Anche se “seguire” Cateno De Luca nella sua evoluzione comunicativa, ammette, non è facile. Nel giorno in cui l’ ex sindaco conclude il suo cammino alla “Forrest Gump” a Palermo, il nuovo libro di Pintaldi inizia a Messina il suo lungo percorso. E come al solito, lo fa “correndo”. La prima tappa nella libreria (all’ aperto) che ha ospitato la presentazione della sua prima versione tre anni fa: Mondadori Store, ex Ciofalo. Ci saranno tante altre tappe del tour già programmato in tutta la Sicilia. Il 7 agosto Reggio Calabria allo Xenía book fair.
La prefazione del volume è stata affidata al giornalista scrittore Pino Aprile autore del best seller “Terroni”. La postfazione è di Alessandro Russo oppositore di De Luca nella scorsa legislatura.

Condividi questo articolo