Avere come vicina di ombrellone un’anatra selvatica. E’ quello che è accaduto a Milazzo nel tratto di spiaggia che costeggia il vecchio palazzetto dello sport. Da giorni Oggi Milazzo riceve numerose segnalazioni di lettori che si ritrovavano a fare il bagno con un Germano reale, considerato l’anatra selvatica per eccellenza. Molti hanno pensato che il volatile fosse ferito e bisognoso di cure. Qualcuno ha tentato di sfarmarlo e dissetarlo nonostante le sue resistenze. A chiarire la questione il biologo Carmelo Isgrò, fondatore del Muma, Museo del mare.

«Volevo rassicurare i tanti amici che oggi mi hanno chiamato e scritto per segnalarmi questo Germano reale (una femmina o piú probabilmente un maschio in eclisse) nella spiaggia di ponente a Milazzo – ha scritto Isgrò sui social –  Si pensava fosse ferito ma quando sono intervenuto, appena mi sono avvicinato per prenderlo, è volato via in piena forza, quindi sta bene e stava solo riposando. Per questo motivo probabilmente è un esemplare selvatico quindi non dategli da mangiare perchè, anche se sembra un bel gesto, potrebbe causare problemi di salute all’animale, sa benissimo cavarsela da solo».

Ieri sera, comunque, il Germano è stato portato al centro recupero faunistico di Messina per un controllo.

L’anatra selvaggia tra i bagnanti di Milazzo (foto inviata da un lettore di Oggi Milazzo)

 

Condividi questo articolo