Cateno De Luca chiama, Lorenzo Italiano risponde. Il primo tour promosso da Sicilia Vera per incontrare “uomini e donne” pronti a sostenere il progetto politico di Cateno De Luca per la conquista di Palazzo d’Orleans, a Milazzo ha visto tra i più entusiasti partecipanti l’ex sindaco ed attuale consigliere comunale. Assieme a lui nella sala convegni dell’Hotel San Michele anche il consigliere Alessio Andaloro eletto con la Lega, l’ex presidente del consiglio comunale Maurizio Capone, amministratori locali (da San Filippo del Mela a Pace del Mela) ed il sindaco di Rodì Milici Eugenio Aliberti.

L’obiettivo di De Luca è creare due liste “ufficiali” (Sicilia Vera e De Luca sindaco di Sicilia)  e liste di testimonianza, trasformando le elezioni regionali in elezioni amministrative seguendo il modello Messina. «In questo modo recupereremo quei punti per il presidente che ci permetteranno di raggiungere un grande traguardo senza alcun ricatto politico».

Lorenzo Italiano, anche se non è ufficiale, starebbe meditando la candidatura alle regionali con Sicilia Vera. Se ne discuterà nel gruppo consiliare di cui Italiano è portavoce anche se i colleghi Antonio Amato (che non ha partecipato all’incontro con De Luca) e Pippo Crisafulli (è arrivato alla fine per un saluto) sarebbero un po’ cauti.

Il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca, con la partecipazione del sindaco di Messina Federico Basile, il coordinatore federale Danilo Lo Giudice e Pippo Lombardo, presidente di Sicilia Vera, hanno illustrato agli amministratori le tappe che porteranno alla candidatura alla presidenza della regione di De Luca.

“Abbiamo spiegato ai sindaci, assessori, consiglieri – afferma Cateno De Luca – che il loro contributo scegliendo di candidarsi può contribuire ad un grande progetto di liberazione della Sicilia, che vuole ripartire dai comuni per liberare la nostra Isola. Saremo soli, ma è una scelta. Abbiamo scelto di non scendere a compromessi. Abbiamo già fatto questa esperienza a Messina e abbiamo dimostrato che le nostre scelte sono state vincenti.

“La grande partecipazione di oggi nei nostri quattro incontri della giornata, afferma il presidente di Sicilia Vera Pippo Lombardo, testimonia la grande voglia di partecipazione al progetto De Luca Sindaco di Sicilia. Andare oltre le due liste principali con altre liste, tante quante saranno le richieste, sarà la strategia per eleggere De Luca Sindaco di Sicilia e fare fuori definitivamente la mala politica che ha rubato il futuro ai nostri figli».

guest
10 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
milazzo nel cuore
milazzo nel cuore
6 mesi fa

italiano, …..hai già dimostrato quello che vali……

Marco
Marco
6 mesi fa

Io credo che davvero riesca a fare il presidente della Regione,conosce anche la burocrazia siciliana bene e parte del cc va anche bene ci.e candidato quindi giocherà la sua partitA Comunque un Presidente della provincia di Messina io non lo ricordo dai tempi di Leanza più di 25 anni.Buona fortuna

carmelo
carmelo
6 mesi fa

Oh Lorenzo, basta che poi non te ne vai in giro a dire, che sei contro “la banda bassotti” della politica. De Luca, il professionista della politica, figlioccio dell’onorevole D’Andrea, di democristiana memoria, però lui è il nuovo; misteri della politica siciliana, il bello è che la gente ci crede

Giovanni
Giovanni
6 mesi fa

vedo dai commenti che la candidatura di De Luca fa paura

Gandalf
6 mesi fa
Reply to  Giovanni

Certo che fa paura. Specie a destra dove non sanno se andargli dietro o continuare a puntare su Musumeci col rischio di fare a livello regionale la finedi Messina. Andargli dietro vuol dire per i partiti essere subalterni, o andargli contro e schiare di perdere. X questo DeLuca ha già vinto.

Franco Fabiano
Franco Fabiano
6 mesi fa

De luca – Italiano…due giganti della politica locale! Poi ci si chiede, perchè le persone non vanno a votare!

laverità
laverità
6 mesi fa
Reply to  Franco Fabiano

vabbe.. non paragoniamo fruttivendoli a persone che per lo meno hanno studiato qualcosa