Antonio Pontoriero è il nuovo presidente del Rotary Milazzo per l’anno sociale 2022/2023. Il passaggio di campana è avvenuto durante la cerimonia di sabato 2 luglio direttamente dalle mani del past president, l’ammiraglio Santo Giacomo Legrottaglie.

L’anno rotariano appena concluso ha visto la realizzazione di numerosi progetti sociali (Dona una piazza, progetto alfabetizzazione, raccolta alimentare), ambientali (Sos Api- Dona un Arnia), di prevenzione medica (donazione Lactarium al reparto di Neonatologia di Milazzo).  L’anno che verrà vedrà impegnati i componenti del club in altrettanti progetti. Tra i più importanti : “Le case di Paul Harris” , “Cultura e legalità”, il progetto “Piccolo Paul”, “Network Rotariano”.

Durante la serata, oltre ai soci, erano presenti l’immediate past governor  Alfio di Costa, il governor Giuseppe Pitari, il delegato del Governatore 2021/2022 Ottaviano Augusto e le massime rappresentanze di altri club service dell’area peloritana, oltre che l’assessore Beatrice De Gaetano, delegata dal Sindaco di Milazzo  

«Insieme identificheremo i problemi che affliggono le nostre comunità e insieme troviamo il modo migliore per risolverli – ha ribadito il presidente Antonio Pontoriero, nefrologo dell’ospedale di Milazzo, durante l’illustrazione del suo programma – sarò coadiuvato da un gruppo di soci coordinati dai past president: Maria Torre e composto da Luigi Gandolfo, Biagio Ricciardi, Alessandro Seminara , Sergio Castellaneta, Salvo Russo, Giuseppe di Giovanni sotto l’attenta guida del Decano Lucio Castellaneta».

«Per noi – ha continuato Pontoriero – non ci sono progetti troppo piccoli o troppo grandi: ogni giorno i nostri soci affrontano nuove sfide, come l’eradicazione della polio, la promozione della pace, la prevenzione di malattie e l’implementazione della salute materno-infantile. Fanno parte della nostra organizzazione imprenditori e professionisti di Milazzo e dintorni, di  età e  culture diverse, grazie al Rotary ho avuto il privilegio di contribuire a migliorare la vita di alcune persone ed è stata un’esperienza gratificante».

Durante la serata sono stati accolti nel Club l’architetto Giuseppe Bonarrigo e l’esperto di mercati finanziari Domenico Maio. Sono inoltre stati consegnati i prestigiosi Paul Herris a Salvo Russo, Alessandro Seminara e Luigi Gandolfo.

 

Condividi questo articolo