Un impianto di filodiffusione, bar e uno speakers‘ corner a Piazza Nastasi. Il rione Vaccarella avrà, invece, dedicata una app. La giunta municipale ha approvato i progetti esecutivi relativi a due importanti interventi finanziati con le risorse del Gal (Gruppo di azione locale) “Tirreno Eolie”. Entrambi i progetti prevedono una spesa di 100 mila euro nell’ambito di un’azione finalizzata allo sviluppo turistico.

Il primo riguarda  Villa Nastasi che sarà riqualificata con una riorganizzazione di spazi da destinare ad attività che possano favorire l’incontro e la socializzazione. Previste tre aree, una per bambini con altalene, scivoli ed altre attrezzature, una per ragazzi con un percorso completo di fitness all’aperto. Sarà rivista e potenziata l’illuminazione e verranno inserite telecamere per la sorveglianza notturna, nonché un impianto di filo diffusione. Inoltre sarà realizzata una zona di aggregazione formata da un “corner speaker” e uno spazio antistante con sedute sul prato. Ed ancora un manufatto adibito a bar, info point, servizi pubblici e casetta dell’acqua con antistante zona ricreative. Sarà inserito verde (aiuole ed alberi) e collocati elementi di arredo (sedute, fontanella di acqua). Insomma villa Nastasi diventerà un punto di ritrovo.

«Contiamo di iniziare l’intervento nel periodo invernale – ha detto il sindaco Midili – quando l’area solitamente è meno frequentata poiché il progetto riguarda la riorganizzazione di spazi da destinare ad attività che possano favorire l’incontro e la socializzazione.

L’altro progetto interessa il quartiere di Vaccarella dove l’intento è creare una “rete” delle abitazioni dei vecchi pescatori per raccontare la tradizione del mare attraverso cartelloni turistici ma soprattutto si attiverà un’app che farà rivivere usi costumi e leggende di questo borgo marinaro. Anche qui ­-come sottolineano gli assessori Romagnolo e Nicosia, che hanno operato in sinergia assieme ai rispettivi uffici comunali – è utilizzare le somme ottenute (sono totalmente a fondo perduto) per rivalutare questi luoghi e rafforzare l’offerta culturale della nostra città».

Condividi questo articolo
guest
22 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Salvatore B
Salvatore B
3 giorni fa

Ma là casetta dell’acqua non sarebbe il caso di farla dove ci si può fermare in auto?
Chi prenderà l’acqua a piazza Nastasi?

L’idea è nobile ma la zona meno!

Magari inserire una casetta dell’acqua a ponente sicuramente darebbe modo a più persone di fare scorta e avere un risparmio tangibile

ciccio
ciccio
6 giorni fa

ma a chi deve interessare l’app per vaccarella?? ma chi ha queste idee? solo qualcuno che è fuori dal mondo digitale …saranno solo soldi buttati dai a qlche amico per creare l’app…per nn parlare del progetto su piazza nastasi..manco fosse grande come parco sempione

Salvo m
Salvo m
7 giorni fa

Ma perché non li fate lavorare…. Pensate che ci siano differenze tra filodiffusione o WiFi in termini di idee? Cominciamo da qui! Per quanto riguarda i giochi a San papino, li hanno distrutti… E vandalizzati…

domenico giorgianni
domenico giorgianni
8 giorni fa

segnalo all’autore di questo “articolo” che si scrive filodiffusione

Nominatemi Premier
Nominatemi Premier
8 giorni fa

Ma le sognano di notte queste idee? Ma pensate a ripulirla, pensate a quei camper illegali che sostano a ponente e multateli!