SAN FILIPPO DEL MELA. In occasione della inaugurazione della nuova biblioteca comunale di San Filippo del Mela, oggi, martedì 7 giugno, alle 16,30 verrà presentato il libro “La Gloria e la prova” di Totò Cascio, l’interprete indimenticabile del piccolo Salvatore nel film premio oscar “Nuovo cinema Paradiso”.

Cascio, oggi quarantaduenne si racconta in una intensa autobiografia. Dopo il film di Tornatore, continuò a lavorare sia con Tornatore (partecipa a “Stanno tutti bene”, con Marcello Mastroianni) che con registi del calibro di Pupi Avati e Duccio Tessari. Tutto ciò fino al 1999, anno in cui firma il suo «ultimo film». Da li un calvario causato da una grave malattia – la retinite pigmentosa con edema maculare, che gli ha procurato una perdita progressiva, irreversibile e quasi totale della vista – e costretto a farlo rinunciare a quella che era una carriera promettente e radiosa. Oggi, a 42 anni, Totò Cascio ha trovato la forza e la voglia di raccontare la sua esperienza in un libro che è insieme memoir cinematografico e racconto di formazione e di rinascita. Grazie alla sua fede, al suo coraggio e alla consapevolezza acquisita, ora può tornare a vivere una vita degna di essere vissuta ed è questo il suo «Nuovo Cinema Paradiso 2.0», dice scherzando. Così, rinato, lancia un segnale a chi è nella sua condizione: non nascondetevi, anzi imparate ad accettarvi.

«Senza accettarsi, ci si porta dentro l’avversario più feroce. Me lo disse anche Andrea Bocelli: “Totò, non è un disonore”. Sono state parole illuminanti». Prefazione di Giuseppe Tornatore. Postfazione di Andrea Bocelli.

L’appuntamento è in Corso Garibaldi 354. Saranno presenti il sindaco Gianni Pino e l’assessore Teresa Artale

 

Condividi questo articolo