Si è conclusa lo scorso 23 maggio l’esperienza di un gruppo di studenti del Liceo Impallomeni al Salone Internazionale del Libro di Torino. Un’attività formativa iniziata nel marzo scorso grazie al Progetto “Un libro, tante scuole” che ha coinvolto più 6000 studenti di tutta Italia nella lettura condivisa del romanzo “L’isola di Arturo” di Elsa Morante. Gli studenti delle classi II A e B Classico e I C Scientifico, guidati dalle docenti Campagna, Campo e Furnari, hanno partecipato all’evento conclusivo, svoltosi al Lingotto Fiere, alla presenza del filosofo e storico della biologia Telmo Pievani e della scrittrice Valentina Farinaccio. Nel corso dell’incontro, sono stati letti e condivisi i commenti degli studenti Maria Paola Trovato e Antonio Leto. Tra gli eventi dedicati alle Scuole, particolarmente significativo è stato quello con il magistrato Giancarlo Caselli, in occasione del trentennale delle stragi di Capaci e Via D’Amelio. Estremamente interessanti anche gli incontri con Erri De Luca, Tahar Ben Jelloun, Zero Calcare e Alberto Angela. «Si è trattato di un’esperienza altamente formativa – affermano le docenti coinvolte – all’interno di un contesto capace di offrire importanti stimoli culturali e di suscitare entusiasmo sia negli alunni che nei docenti». Per il Liceo Impallomeni, diretto dalla dirigente Francesca Currò, questo è il secondo progetto svoltosi in collaborazione con il Salone del Libro di Torino.

Condividi questo articolo