Una strada invasa da resina, foglie e pericolosi rami che sbattono contro le abitazioni. E’ la situazione segnalata ad Oggi Milazzo in via Acqueviole da un lettore. Secondo quanto riferito, gli alberi non vengono curati sistematicamente. Perdono foglie che otturano i tombini (quando piove l’acqua entra nei locali) e la resina si attacca alla strada creando una sorta di fanghiglia appiccicosa che crea disagi ai residenti.

Secondo la segnalazione inviata al giornale essendo i rami molto alti quando c’è vento sbattono contro i balconi e le finestre dei palazzi di fronte. «Molte persone del vicinato hanno fatto segnalazioni al comune – sostiene il lettore Jonathan – ma nessuno ha ascoltato richieste. Un albero ospita un alveare e bisogna stare con le finestre chiuse per evitare di essere punti».

Gli alberi di via Acqueviole

 

Condividi questo articolo
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Salvo
Salvo
1 mese fa

Sorrido,come mai queste segnalazioni non avvenivano durante l’amministrazione formica???dove per 6 anni non si è mai provveduto a pulire tagliare e scerbare???adesso che Milazzo acquista un aspetto dignitoso qualche pseudo giornalista cerca di screditare quanto di buono si sta facendo.VERGOGNA

Gionatan
Gionatan
1 mese fa
Reply to  Salvo

Caro amico ti rispondo subito. Non è questione di amministrazione, in quanto il vicinato ha segnalato più e più volte al comune questi disagi, per l’esattezza da 40 anni. Non solo questa, ma tutte le amministrazioni hanno fatto orecchio da mercante riguardo questo problema.

Gionatan
Gionatan
1 mese fa
Reply to  Salvo

PS: ho fatto io la segnalazione a oggimilazzo perché la totale assenza di manutenzione degli alberi causa disagi a me e al vicinato. E comunque è inutile potare gli alberi del centro per la processione di San Francesco, e poi tutto il resto della città ha disagi segnalati da diversi anni.

Robero
Robero
1 mese fa
Reply to  Gionatan

I cittadini hanno il dovere di segnalare tramite atti ufficiali i disagi causati dall’incuria in cui versa il paese. Piuttosto mi domando che ruolo hanno avuto negli ultimi anni i giornalisti onesti.