La vecchia stazione ferroviaria di Milazzo non è stata mai normata nel Piano regolatore generale, dunque non poteva essere oggetto di una riqualificazione. A comunicarlo è stato il sindaco Pippo Midili che ha spiegato la  visione e le strategie che l’Amministrazione ha su piazza Marconi. La vecchia stazione ferroviaria e le aree adiacenti , infatti,sono state al centro del dibattito che ha visto il sindaco riscontrare una dettagliata interrogazione con richiesta di chiarimenti del consigliere Antonio Foti.

Midili ha spiegato che l’intervento complessivo è inserito nel programma elettorale concernente la rigenerazione urbana. “Oltre a piazza Marconi – ha detto – c’è un’area di 27 mila mq, mai considerata dal Comune, inserita in zona Zes, che è stata acquistata di recente dall’Amministrazione proprio nella visione unica di sviluppo. Un’area di interscambio destinata a parco urbano, ad ospitare struttura dedicata a spettacoli al chiuso ed all’aperto. In quest’ottica ecco che Piazza Marconi deve essere punto di aggregazione giovanile. La riqualificazione non sarà invasiva, anzi tutt’altro, il verde sarà mantenuto e anche ampliato; il mosaico resterà all’interno della piazza; la fontana sarà sostituita con giochi d’acqua posizionati lateralmente. Insomma una piazza destinata a dare un senso di vivibilità e di modernità che si integrerà con la vecchia stazione Fs.

E a proposito di stazione il sindaco ha comunicato, con grande sorpresa, che la stessa non è normata nel piano regolatore generale del Comune. “Proprio per questo sin qui non si è fatto nulla. La faremo dunque rientrare nel nuovo schema del prg che sta andando avanti e che prevedibilmente arriverà in aula molto prima della scadenza del nostro mandato. Allora sarà possibile rendersi conto di quale era la visione di chi parlava di turismo e poi nella redazione dello schema del prg prevedeva l’ampliamento industriale, lasciando che aree destinate a verde, scaduti vincoli, fossero lasciate libere alla speculazione edilizia, invece di acquistarle”.

Condividi questo articolo
guest
14 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Barcmer
Barcmer
1 mese fa

Scusatemi,ma nel frattempo una pulita alla piazza non si può dare.

Sebax
Sebax
1 mese fa

Tutte le stazioni ferroviarie delle città portano i viaggiatori al centro delle stesse. Tranne la stazione di milazzo….decentrata rispetto alla città. Se notate i turisti xraggiung il centro cittadino vanno a piedi in .ezzo alla strada..che accoglienza…

Sebax
Sebax
1 mese fa

LE zone non normate sono tante…si è accorto ora il sindaco? È una situazione vergognosa

antonino
antonino
1 mese fa

si fino ad oggi ho letto bellissimi progetti anzi fin troppo vediamo a fine legislatura quanti progetti saranno realizzati e poi tiriamo le somme.la risposta sarà e semplice sempre la stessa non abbiamo potuto realizzarli perché tutti ci anno ostacolato e la colpa e sempre di altri bla bla bla

Davide
Davide
1 mese fa

Dovreste dotarvi e rivedere in fretta questo PRG, perché state cementificando tutta Milazzo. Ogni spazio residuo diventa, come per magia, posto per collocare un edificio di sei/sette piani fuori terra. E’ rimasta libera la Villa Nastasi: che ne dite, quattro bei palazzoni ci starebbero?

Tony
Tony
1 mese fa
Reply to  Davide

senza voler fare polemica,mi limito ad osservare che se costruiscono palazzi è perchè la gente vuole abitare in case sicure e non in abitazioni mezze fatiscenti da ristrutturare in continuazione; in secondo luogo è molto più decoroso un edificio nuovo che un area degradata

Last edited 1 mese fa by Tony
Davide
Davide
1 mese fa
Reply to  Tony

Immaginavo non si capisse il senso del mio discorso; difatti lei non l’ha compreso. Non sono contro le nuove costruzioni, sono contro una edilizia selvaggia e spropositata. Sembra ci sia un boom demografico a Milazzo; non solo, la gente scappa via da qua e tutti questi alloggi restano vuoti.

Tony
Tony
1 mese fa
Reply to  Davide

edilizia selvaggia è eccessivo , nei grandi comuni italiani ogni mese nasce un cantiere edile… Ma poi se restano vuoti che ti frega, è un problema del costruttore / ditta a cui rimane invenduto

Davide
Davide
1 mese fa
Reply to  Tony

Dovresti considerare che Milazzo avrebbe dovuto essere una “perla” del mediterraneo, e non una dozzinale cittadina del sud. Negli ultimi anni mi sembra più di stare a Barcellona P. di G. (senza offesa) che in un luogo accogliente, curato e con una edilizia più consona al territorio. Contento lei!

Tony
Tony
1 mese fa
Reply to  Davide

un paesone che ha una siffatta raffineria non può e non potrà mai essere una perla , mettiti l’ anima in pace, non è certo per l’ edilizia residenziale….