La proposta di recupero della Piazzetta Calcagno, posta ad uno dei due estremi di Via Santa Maria Maggiore ed in vicinanza dell’omonima Chiesa, più semplicemente denominata “Piazzetta del Pescatore” è risultata la più votata tra le quattro individuate dalla Terza Commissione consiliare da sottoporre al giudizio dei cittadini, così come prevede il Regolamento di Democrazia partecipata 2021.  Ben 286 i voti ottenuti attraverso le mail inviate al protocollo di palazzo dell’Aquila entro le 12 di giorno 29 aprile.

Al secondo posto con 136 voti il Percorso vita sul lungomare di Ponente dal campo sportivo a piazza Ngonia. Terzo posto per “Mens sana in corpore sano”, altra previsione di strutture sportive nella zona del Tono (108 voti( e poi al quarto posto la proposta “Sostare sostenibile” che prevedeva l’installazione di rastrelliere per biciclette nel territorio comunale (85 voti).

Dunque ora toccherà agli uffici comunali predisporre tutto ciò che si rende necessario per dare attuazione al progetto che prevede il recupero della Piazzetta Calcagno attraverso il ripristino di tutte le parti ammalorate (intonaci e seduta); la tinteggiatura dei muro di contenimento, dei parapetto della scalinata e della seduta; la messa in sicurezza e ricollocazione dei due busti artistici esistenti; la revisione del sistema di raccolta delle acque meteoriche e dell’impianto di illuminazione; la pulizia e levigatura del basolato lavico; la riorganizzazione dello spazio da destinare a parcheggio ed anche la realizzazione di un intervento artistico lungo il muro di contenimento. L’obiettivo, in buona sostanza, è quello di recuperare la piazza in modo da diventare nuova centralità del quartiere ed offrire una valida alternativa al lungomare come spazio di aggregazione per la comunità. La piazza inoltre costituirà anche uno spazio all’aperto per le attività parrocchiali.

Piazza del pescatore

“Anche quest’anno una straordinaria partecipazione dei cittadini – ha detto il sindaco Pippo Midili – e ciò rappresenta il segnale di come la comunità voglia essere partecipe della vita della propria città e dare il contributo ove possibile. Ovviamente daremo corso alla proposta che è stata maggiormente votata, ma posso anticipare l’intenzione dell’Amministrazione di riscontrare positivamente anche la proposta classificatasi al secondo posto, ovvero il Percorso vita sul lungomare di Ponente dal campo sportivo a piazza Ngonia, visto che è stata da molti considerata. E quindi procederemo con altre risorse alla collocazione di idonei attrezzi dedicati allo svolgimento di attività sportiva all’aperto”.

Condividi questo articolo
guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
laverità
laverità
12 giorni fa

ma per sistemare la pseudo piazza serve la democrazia partecipata? nemmeno stessimo parlando della costruzione di un termovalorizzatore..

Cittadino attento
Cittadino attento
14 giorni fa

Ma per mettere i cestini porta rifiuti nelle vie principali, necessita democrazia partecipata?

milazzese1
milazzese1
14 giorni fa

Ben venga tutto ciò che migliora la ns. Milazzo, ma consiglierei all’amministrazione di prevedere in fase contrattuale ad ogni opera futura da realizzare, delle telecamere a circuito chiuso, tali da scoprire i responsabili di eventuali atti vandalici.

Lucy
Lucy
14 giorni fa

Se ancora si deve ancora realizzare la pista ciclabile sulla vecchia linea ferroviaria, chissà quando si farà questa piazzetta…

Last edited 14 giorni fa by Lucy
Lui
Lui
15 giorni fa

Piazza o parcheggio auto ???