IL MINIBASKET MILAZZO/BASKET CLUB RAGUSA 84-70. Gara 2 Quarti di finale Playoff Serie C Silver. Parziali di gioco: 29-23, 26-10, 8-15, 21-22. Appuntamento da “win or go home” per la compagine mamertina che accoglie il rientro di Peppe Varotta dopo l’assenza nella prima partita della serie. Ieri il Ragusa si è presentata al match in piena formazione, ma i milazzesi hanno potuto contare anche su un PalaMilone molto rumoroso e partecipe che ha accolto la richiesta dei biancorossi nel loro match più importante della stagione. 

Il Minibasket Milazzo scende in campo con Peppe La Spada, Claudio Cordaro, Varotta, Di Dio ed Enrico Mobilia.  Assente quest’oggi Mirko De Paoli. Gli iblei rispondono con Carnazza, Comitini, Festinese, Iurato ed Incremona. 

Subito dopo la palla a due, i mamertini riescono ad imporre il loro ritmo usuale spesso riscontrato nelle partite casalinghe affrontate in stagione, dove grazie ad un attacco fluido e ricco di soluzioni diverse, hanno messo a segno con un duo Varotta e Di Dio che riesce a collezionare ben 23 punti nel primo periodo (13 per Leonardo e 10 per Varotta) iniziando a ritagliare un margine sempre più consistente che vedrà toccare il picco tra il secondo ed il terzo quarto dove i mamertini toccheranno il +25 come massimo vantaggio.  Si registrano ben 6 triple realizzate soltanto nel corso del primo periodo che termina con un +6 mamertino.  Ma il secondo periodo si apre subito con un break importante, grazie ai punti di un immortale Enrico Mobilia, che dimostra ancora una volta di non mollare mai, le lodi vanno anche a Marco De Gaetano che colleziona 5 punti tutti nel secondo periodo contribuendo ancor di più al tripudio biancorosso.  Il primo tempo termina con il punteggio di 55 a 33, un risultato totalmente opposto rispetto a gara 1, netto dominio mamertino, sicuramente pienamente dimostrato sia per l’ottimo approccio avuto fin dal primo momento della gara e sia per la continuità con la quale tutti i giocatori mamertini hanno saputo dimostrare di voler vincere a tutti i costi rinviando la sentenza sulla serie a gara 3. 

Il terzo ed il quarto periodo si chiudono su un tentativo di rimonta da parte di Ragusa che cerca di rosicchiare punti all’importante vantaggio cumulato dai locali, ma in primis Claudio Calivà con 5 punti pesanti nel terzo quarto (chiuderà con 9 punti il giovane esterno milazzese) e poi Peppe Varotta con l’ultima tripla segnata a pochi minuti dal termine, decretano l’esito del match e respingono ogni tentativo ibleo. Il match termine sull’84 a 70, grandissima vittoria dei mamertini, partita mai messa in discussione e probabilmente la più bella giocata quest’anno in quanto oltre al bel gioco ed all’ottimo approccio fin dal primo momento contro una compagine non ancora battuta fino ad oggi (soltanto Comiso e Catania restano ancora imbattute per i biancorossi). 

«Il nostro obiettivo – dice Nello Principato, Vice presidente della società Il Minibasket Milazzo – è stato fin da subito quello di giocare un buon campionato lanciando anche degli ottimi elementi, e possiamo dire che ci siamo riusciti, avvalendoci solo di ragazzi del territorio di Milazzo, Messina e Barcellona Pozzo di Gotto. Per noi già questi risultati ci gratificano del grande lavoro che è stato messo in piedi. La squadra difficilmente è stata sempre al completo e questo spesso ci ha penalizzato, ma non oggi».

«Il merito – precisa Massimo Sigillo, preparatore atletico – è tutto dei ragazzi e di Guido che ha tanto lavorato in questo anno per preparare la squadra. I ragazzi erano molto carichi ma soprattutto concentrati. Una concentrazione che hanno mantenuto per buona parte della partita. Era la terza volta che ci scontravamo con il Ragusa, e per due volte ne eravamo uscMassimo Sigillo, preparatore atletico. iti sconfitti. Gli avversari hanno delle caratteristiche di intensità importanti, tecnicamente sono forti, però questa volta i nostri sono stati veramente molto bravi. Mi fa piacere soprattutto per il grande lavoro che ha fatto Guido, che è riuscito a formare un bel gruppo».

MILAZZO:  Di Dio 20, Varotta 24, Cordaro 19, Mobilia 8 , Calivà 9, La Spada, Cuccuru, De Gaetano 5, Spanò, Bonanno. Allenatore Massimo Sigillo 

RAGUSA: Cannizzaro 1, Incremona 7, Mirabella, Marletta 3, Festinese 13, Iurato 12, Carnazza 8, Barnaba, Sorrentino 5, Comitini 13, Cataldi 7. Allenatore  Trovato

Arbitri: Brusca e Tartamella

Condividi questo articolo