Oggi l’indotto della centrale A2a di San Filippo del Mela ha scioperato. A novembre Ergo Meccanica aveva licenziato il rappresentante sindacale della Fiom.  «Il contesto aziendale in cui matura questo licenziamento – scrivono in una nota Fim, Fiom e Uilm –  è quello del lavoro precario in tutte le sue forme: il lavoro somministrato, a tempo determinato o tramite il distacco a comando. Questo licenziamento, pertanto, va letto come un potente avvertimento nei confronti di tutti gli altri operai, che Ergo Meccanica vuole assolutamente più disciplinati in vista dei prossimi importanti investimenti che interesseranno la Centrale Elettrica».

Le sigle sindacali chiedono «la solidarietà ai lavoratori di tutti gli impianti dell’Area Industriale» e «convocano lo sciopero per stabilizzare i contratti, per l’immediato rientro in fabbrica del delegato sindacale e degli altri operai ancora non assunti».

 

Condividi questo articolo
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
8 mesi fa

Un buon imprenditore non licenzia un bravo collaboratore. Comunque bisogna entrare nel merito e capire cosa c’è dietro prima di dare giudizi

David
David
8 mesi fa

ahahaha..Sintesi dei sindacati: A2A licenziano un loro rappresentante ..si devono muovere in massa.. In Ram licenziano 200 persone ..ragazzi bisogna mantenere la calma ed assecondare la committenza ..Ridicoli!

A2st
A2st
8 mesi fa

Vergogna , prima i sindacati non fanno nulla per far entrare queste aziende da fuori provincia e ora chiedono solidarietà perché gli hanno licenziato un loro rappresentante. E noi locali ci abbassiamo i pantaloni con questa razza di gentaglia che viene da fuori. Buffoni.

Faccilodda
Faccilodda
8 mesi fa

ma non c’era stata una importate conferenza stampa dei vertici di A2A in cui illustravano gli investimenti che erano già stati programmati per la centrale di S.Filippo? Cosa è successo?