Da sinistra l’onorevole Pino Galluzzo con il consigliere comunale Simone Magistri (FOTO OGGI MILAZZO)

Si fanno sempre più insistenti le voci che vogliono in bilico la poltrona dell’assessore ai Servizi Sociali Simone Magistri. Tutto nasce dai (già noti) malumori dei consiglieri comunali di Diventerà Bellissima, Mario Sindoni – che ricopre anche la carica di portavoce cittadino del movimento che fa capo al governatore Nello Musumeci – e dalla collega (e moglie) Alessia Pellegrino. I due sono ritenuti la coppia d’oro della politica cittadina in quanto i più votati alle elezioni amministrative del 2020. Nonostante questo non hanno alcuna rappresentanza in giunta, al contrario di colleghi della maggioranza che hanno raccolto meno preferenze. L’anello debole rimane Simone Magistri che rappresenta nell’esecutivo il presidente Musumeci ma che non ha alcun rappresentante in aula a sostenerlo. Dopo oltre un anno dal voto, per Sindoni e Pellegrino sarebbe arrivato il momento di rivedere l’assetto. Tra l’altro Musumeci in una recente visita a Milazzo non ha mai fatto pubblicamente nessun endorsement nei confronti di Magistri e del lavoro svolto che, a dire il vero, ha ottenuto nel tempo vari attestati di stima.

Nei giorni scorsi, nonostante le feste, i consiglieri e il sindaco Pippo Midili si sarebbero incontrati almeno in due occasioni e avrebbero posto l’aut aut al primo cittadino. Midili tenderebbe a “tirare” fino alle Regione di fine anno e poi fare un rimpasto alla luce dei nuovi assetti. E cerca di prendere tempo. Innanzitutto ha posto un veto sul primo nome proposto da Sindoni e Pellegrino, quello di Gianfranco Nastasi, l’ex presidente del consiglio rimasto fuori dall’aula nonostante un lusinghiero riscontro nelle file di Diventerà Bellissima.  Una presenza troppo ingombrante che Midili non vuole nel suo esecutivo, squadra che non spicca di certo per carattere. Sul piatto, oltre Nastasi, sarebbero stati messi altri due nomi. Uno di questi è  l’avvocato Carmen Isgrò, anche lei candidata in Diventerà Bellissima proprio in coppia con il dottore Nastasi (il voto prevede due preferenze di cui una di genere). L’altro nome sarebbe quello del revisore dei conti Pasquale Impellizzeri che godrebbe anche della benedizione del deputato Pino Galluzzo, l’uomo forte di Diventerà Bellissima in provincia, in vista delle imminenti elezioni regionali.

RITORNA A RIUNIRSI IL CONSIGLIO COMUNALE. Riprendono dopo la pausa natalizia i lavori del consiglio comunale, convocati dal presidente Alessandro Oliva oggi, lunedì 10 gennaio, alle 19. Cinque i punti all’ordine del giorno tra i quali il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio Comunale, allegato al bilancio di previsione 2022-2024. In discussione anche il Regolamento comunale per l’attribuzione di permesso per la sosta su area destinata a parcheggio senza custodia esitato a fine anno dalla 3° Commissione Consiliare in data 29/12/2021. Gli altri argomenti sono due interrogazioni del consigliere Antonio Foti sul Piano Amianto e sul PNRR e due mozioni, dello stesso Foti su decoro urbano, sicurezza e viabilità delle frazioni Olivarella e Corriolo e una di Bagli e Bambaci per intestare il Foyer del Teatro Trifiletti al maestro Ennio Morricone.

Condividi questo articolo
guest
20 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
il nulla
il nulla
4 mesi fa

assessore scarso sostituito da altrettanti pseudo scarsi personaggi, fidatevi che per milazzo non cambierebbe assolutamente nulla, perchè stiamo parlando del nulla. E poi ci sarà l’intervento di papà che terrà la poltrona salda del figlio

lino
lino
4 mesi fa

il grado di politica cui è sprofondata questa città grazie a Galluzzo

pippo
pippo
4 mesi fa

Il veto è la cosa più giusta che abbia fatto fino ad oggi, specialmente dopo che il mancato assessore lo ha definito su fb “anchorman gonfiato”, non più qualche giorno fa. Come sempre non riesce a condividere la linea politica del Sindaco che contribuisce a far eleggere. Sono loro a sbagliare o lui che sbaglia “cavallo” ogni 5 anni? Meglio trovarsi un altro passatempo invece della politica.

Jack
Jack
4 mesi fa

Un assessore mezzo buono e Sindoni lo vuole trombare.
Questa è la classe politica milazzese.
Sindoni e signora dimostrano che a Milazzo il voto è quasi voto di necessità

Saggezza
Saggezza
4 mesi fa

Non vedo perché disturbare Magistri che lavora seriamente per accontentare Nastasi caro Sindoni. Con i voti che hai, perché c’è un patronato e per fare il servizio pretendete i voti come i medici, non cercare di battere il pugno e la prepotenza. Se vuoi ci sono altri nomi per farti rappresentare al consiglio comunale.