Quinta sconfitta per Il Minibasket Milazzo di coach Restanti in una partita molto importante per il secondo turno del girone di ritorno. 

I biancorossi schierano Mobilia, De Gaetano, Sofia, Cordaro e De Paoli. Nel primo parziale di gioco la partita si indirizza nettamente sui binari del gioco dei locali, con un parziale di 27-15 i biancorossi hanno dimostrato un ottimo impatto alla partita con una difesa abbastanza attenta ed un attacco fluido e ricco di soluzioni che hanno punito la difesa ragusana. Nel secondo quarto, gli ospiti rientrano pienamente in partita aprendo agli inizi del periodo un contro-break di 2-9 e costringendo Coach Restanti ad un Time-out che ripercuoterà i milazzesi e condurrà il punteggio di gioco sul 39-34 al termine del primo tempo. Al rientro di gioco accade un vero e proprio black-out per i locali, con un break condito da varie triple, i ragusani riescono a portarsi in vantaggio anche in doppia cifra, mentre i locali appaiono un po’ scoraggiati e nonostante le penetrazioni di Sofia, il buono approccio alla gara anche di Calivà ed altri, Ragusa riesce a mantenere il vantaggio solidamente fino al termine dell’incontro, gestendo il vantaggio nell’ultimo parziale fino al 61-76 finale. 

Sicuramente resta un rammarico per i ragazzi di Coach Restanti, dopo un ‘ottima partenza, il ritmo e la pressione dei ragusani hanno avuto la meglio, ma le chiavi della partita possono essere ravvisate nei rimbalzi catturati da Ragusa nel secondo periodo e dal cambiamento avvenuto nella mentalità dei biancorossi dopo aver subito il rientro degli ospiti. «Sapevamo l’importanza della partita che poteva portarci ad ottenere un terzo posto. – commenta Restanti – I ragazzi erano concentrati infatti abbiamo cominciato bene chiudendo il primo quarto 27-15. Nel secondo quarto Ragusa ha incominciato ad aumentare l’intensità della difesa e siamo arrivati comunque a 39-34 per noi. Ma nel terzo quarto ci siamo praticamente spenti, venendo a mancare la fluidità, non riuscendo a fare ciò che volevamo. Loro hanno messo le mani addosso in difesa, gli arbitri glielo hanno consentito, e di conseguenza ci siamo un po’ disuniti. È venuta a mancare qualcosa in più dai ragazzi che abbiamo recuperato, da Cordaro a De Paoli che si è innervosito durante la partita, e dopo quattro falli abbiamo dovuto farlo sedere. Una serie di eventi che hanno poi determinato la chiusura del terzo quarto totalizzando solo 5 punti. Loro molto bravi Iurato, Carnazza, su tutti. Iurato non ha sbagliato niente, un giocatore di altra categoria, e di conseguenza non siamo riusciti a fare ciò che volevamo. Il clima di nervosismo è stato determinante. Abbiamo ricevuto poco questa volta dalla panchina. Calivà, Cosetta e Cardillo hanno dato poco a differenza delle altre volte. Brava la squadra avversaria, ma male noi negli ultimi due quarti, peccato perché era di certo un’occasione che dovevamo sfruttare di certo meglio».

 

VIRTUS RAGUSA. Marletta 13, Carnazza 8, Schembari 14, Iurato 16, Comitini 4, Occhipinti 1,Bocchieri 19, Cataldi 1, Barnaba. Coach Trovato

IL MINIBASKET MILAZZO. Cardillo, Cosetta, Cuccuru ne, Sofia 26, De Gaetano 2, La Spada, Mobilia 13, Ficarro ne, Cordaro 9, De Paoli 11, Saporita ne, Calivà. Coach Restanti

Condividi questo articolo