PACE DEL MELA. E’ stata inaugurata all’Istituto Ferraris di Giammoro, una biblioteca innovativa senza libri di carta, dotata solo di e-books e banche dati consultabili e sfogliabili da computer e tablet. Si tratta di una sperimentazione attivata dal Ferraris grazie a una partnership con il Comune di Pace del Mela e con gli istituti comprensivi di Pace del Mela, Torregrotta e Spadafora. L’accordo tra le diverse realtà scolastiche, oltre a mettere in rete un ricco patrimonio, consentirà l’acquisizione di nuovi supporti per la didattica. I locali della biblioteca corredati da smart tv, tablet e computer posizionati su postazioni mobili dai colori vivaci, costituiscono un ambiente stimolante che unisce alla tradizione della raccolta e conservazione del materiale librario, l’innovazione dell’utilizzo delle nuove tecnologie per la fruizione della lettura multimediale. Tutto il patrimonio digitale della Biblioteca, diverse migliaia di volumi e quotidiani, potrà essere consultato, tramite il prestito digitale, non solo da studenti e docenti delle quattro istituzioni scolastiche coinvolte ma anche dai cittadini di Pace del Mela.

Il taglio del nastro, da parte della madrina dell’evento, sottosegretario all’istruzione senatrice Barbara Floridia, è avvenuto alla presenza della Dirigente Scolastica dell’Istituto Cettina Ginebri, della docente referente del progetto Rosa Barberi e dei rappresentanti delle istituzioni partner, l’assessore Mario Schepis del Comune di Pace del Mela, le dirigenti scolastiche degli istituti comprensivi di Torregrotta, Barbara Oteri e Saponara, Emilia Arena.

«La biblioteca – dice la dirigente Ginebri – è nata grazie ad un team, guidato dalla Barberi, che ha lavorato a lungo al progetto ed è frutto del lavoro della squadra interna all’istituto ma anche delle collaborazioni che i docenti hanno saputo tessere con le altre istituzioni della rete».

Condividi questo articolo