Ad un posto di blocco era stato trovato con 7,5 chili di cocaina e rischiava fino a 8 anni di carcere. Si è conclusa con una condanna a 4 anni il processo a carico di un poliziotto domiciliato a Milazzo B.C. di 41 anni e arrestato in Calabria nell’agosto 2020 con 7,5 chili di cocaina nella sua macchina.

Il poliziotto, in servizio presso la Squadra Mobile di Reggio Calabria, era stato arrestato dai carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Locri, lungo la strada di grande comunicazione Jonio Tirreno che collega Rosarno a Marina di Gioiosa Jonica. Era diretto con la famiglia verso una vacanza sulla costa jonica, ma ad un controllo, dopo aver esibito una fotocopia del tesserino di riconoscimento, si è mostrato da subito agitato, destando il sospetto nei militari dell’Arma. Sottoposto a perquisizione, insieme ai colleghi della Polizia di Stato, sono stati trovate abilmente occultate all’interno di un doppio fondo ricavato dietro il vano portaoggetti le confezioni plastificate da circa 1 chilo ciascuna, per complessivi 7,5 chili di cocaina.

Al termine del procedimento penale, i giudici calabresi hanno disposto la condanna a 4 anni, applicante le attenuati generiche così come richiesto dell’avvocato difensore Tommaso Calderone. 

Condividi questo articolo