MESSINA. Era una scommessa dolce quella dello chef Pasquale Caliri, chiamato al salone della ristorazione di Catania per un cooking show dal tema: “Il dolce delle feste”. L’ambasciatore del gusto messinese, dinanzi ad un numeroso pubblico, ha presentato la sua creazione reinterpretando in chiave festosa un classico della pasticceria tradizionale siciliana.
«Uno dei dolci simbolo delle festività – ha detto il cuoco messinese – è il torrone, per questo abbiamo pensato di coniugarlo con il cannolo, altro dolce simbolo della nostra isola sostituendo il tradizionale involucro con una sfoglia di torrone al pistacchio».
Dinanzi alla platea accorsa all’ “Rhs Salone dell’hotellerie” in scena al centro Bicocca di Catania dal 14 al 17 novembre lo chef del Marina Del Nettuno di Messina, accompagnato dai suoi ragazzi, ha ricreato la magia cuocendo il torrone per poi sfogliarlo e riavvolgerlo a creare dei cannoli ripieni di dolce ricotta di pecora. L’ambasciatore del gusto ha ricordato come la pasticceria, a volte sottovalutata dai cuochi, sia in realtà una grande espressione della ristorazione contemporanea.


Durante il suo intervento si è soffermato anche sulla necessità che l’imprenditoria del settore sia più attenta alle esigenze tecniche della ristorazione creando spazi adeguati ed attrezzati perche le cucine sono il vero cuore dei ristoranti troppo spesso invece sedotti solo dall’estetica dei locali destinati al pubblico.
Il cooking show, nel quadro delle iniziative di “Sicilia da Gustare” è stato un ulteriore conferma della passione per la pasticceria di chef Caliri che è stato allievo del grande pastry chef spagnolo Paco Torreblanca.

Condividi questo articolo