MESSINA. L’iniziativa nasce attraverso la collaborazione incrociata di team medici e ITC in Sicilia e Malta, su ideazione del Prof. Giuseppe Magazzù, ex Direttore dell’UO di Gastroenterologia Pediatrica e Fibrosi Cistica del Policlinico Universitario di Messina, con il supporto del Centro di Terzo Livello di Messina del Prof. Claudio Romano, attuale Direttore del Centro Diagnosi di Gastroenterologia Pediatrica del Policlinico. Il progetto, denominato Itama prevede uno screening gratuito su oltre 20.000 bambini in età pediatrica attraverso l’utilizzo di tecniche non invasive.

E’ un’occasione importante indirizzata a dare sostegno alla ricerca e all’indagine diagnostica ai parenti dei pazienti celiaci ma anche a tutti coloro che in presenza di sintomi sospettano di avere la celiachia, e che attualmente sono esclusi dal programma LEA (Livelli Essenziali di Assistenza sulla Celiachia) che prevede per questi soggetti il pagamento per la diagnosi e follow up.

Ad oggi, purtroppo, è ancora difficilissimo offrire una risposta predittiva prima di 6 anni e mancano le informazioni statistiche per calcolare le probabilità che insorga la malattia, oltre al fatto che la biopsia in fase di diagnosi è quasi inevitabile. Lo screening su prelievo ematico permetterà di migliorare la diagnosi di celiachia in futuro, abbattendo costi ed indagini invasive, soprattutto in età pediatrica. Lo screening si può effettuare presso il Centro Terzo Livello per la diagnosi di Celiachia AOU Policlinico G. Martino di Messina, pad. NI, da lunedì a giovedì dalle 13.00 alle 17.00, e il venerdì dalle 8.30 alle 13.00, aperto sia ai parenti dei pazienti celiaci che a coloro che hanno sintomi e sospettano un’eventuale celiachia, con rimando ad ulteriori e approfonditi accertamenti medici.

Prenotazioni al numero: 347 296 4170 – senza necessità di impegnativa. Obbligo di green pass

Condividi questo articolo