L’assessorato regionale delle Infrastrutture ha autorizzato i lavori di somma urgenza per la messa in sicurezza del costone roccioso sovrastante il Santuario di S. Antonio d i Capo Milazzo. A segnalare l’inconveniente è stato il parroco padre Carmelo Russo e a seguito di sopralluogo effettuato anche con tecnici comunali è emersa la necessità di lavori per l’importo di 205 mila euro. Inoltre è stata invitata la Soprintendenza di Messina ad intervenire per il restauro conservativo della chiesa e delle strutture annesse. Toccherà al Genio Civile svolgere le funzioni di responsabile del procedimento.

L’intervento di somma urgenza è finalizzato ad eliminare il pericolo per la pubblica e privata incolumità, ma nel frattempo dovranno essere avviate le procedure per l’affidamento dei lavori per la sistemazione definitiva dell’intera area.

 

Condividi questo articolo