L’idea è quella di realizzare un teatro amovibile, soluzione suggerita da due giovani professionisti direttamente al sindaco Pippo Midili. La cosa certa è che nei prossimi giorni il comune di Milazzo bandirà una gara per lo smontaggio dell’attuale teatro al castello, da tempo abbandonato e in disuso, che nei decenni scorsi aveva ospitato concerti e manifestazioni di livello (ricordiamo, ad esempio, i concerti di Battiato, Vecchioni, Finardi, Alex Britti).

“Abbiamo individuato una soluzione, grazie a due giovani, un architetto e un ingegnere di Milazzo, che insieme hanno studiato un ipotesi di teatro all’aperto montante e smontante all’interno del castello, che ha ottenuto l’ok della commissione provinciale», ha dichiarato ai microfoni di Radio Milazzo. Non è ancora deciso se verrà realizzato nello stesso luogo o in area diversa. L’intento sarebbe quello di darlo in gestione a società specializzate nell’organizzazione di spettacoli.

DIETRO LE QUINTE. La passata amministrazione aveva quasi raggiunto un accordo per fare realizzare il nuovo teatro a spese della Raffineria di Milazzo. Sono stati effettuati sopralluoghi e ipotizzato soluzioni tecniche (il problema principale era recuperare e ampliare l’esistente evitando problemi burocratici con Demanio e Soprintendenza). La cifra però era lievitata a circa 800 mila euro e l’intento si è arenato.

Condividi questo articolo
guest
4 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Sebax
Sebax
1 mese fa

È molto curioso che due professionisti, un ing e un architetto suggeriscano al sindaco…quanti professionisti vorrebbero suggerire..

Angelo
Angelo
1 mese fa

Giusto pensare al teatro, ma al contempo stesso sarebbe opportuno che si iniziasse a pulire tutte le vie e i marciapiedi del borgo dalle erbacce nonché tutti i tombini che sono tutti intasate, e dolce sinfunda il tarlo di questo Comune, quello del parcheggio dei residenti del borgo che come sempre dopo le 21:00 sia il fine settim. o quando ci sono eventi nonostante il Pass non trovano posto grazie

Peppe
Peppe
1 mese fa
Reply to  Angelo

Non trovano posto nei fine settimana neanche i residenti del centro e per centro intendo dalla Marina Garibaldi al Sacro Cuore… se vogliamo che la gente si goda Milazzo è necessario che questi trovano posto per le loro auto. Questa amministrazione deve individuare dei luoghi fuori porta da adibire a parcheggi e servire il centro con mezzi pubblici. Invece risolvono il problema intasando il centro e per souvenir multe a gogò..

Stefano
Stefano
1 mese fa

Ma non si era ceduto alla regione Siciliana?