TAORMINA. Nella cornice di prestigio del palazzo dei duchi di Santo Stefano a Taormina è stato ieri presentato il volume “L’assassinio di Luigi Fulci” di Marcello Saija che ricostruisce un omicidio di stato ai danni dI Luigi Fulci deputato e poi ministro dei due governi Facta nel 1922. Si tratta di una straordinaria pagina di storia che ha per sfondo Messina e per protagonisti molti degli uomini che all’epoca governarono la città’ del Peloro.

A presentare il volume lo storico Fabio Rugge già magnifico rettore dell’Università di Pavia e la professoressa Francesca Gullotta assessore alla cultura del comune di Taormina. A fare gli onori di casa l’antropologo Mario Bolognari, sindaco di Taormina ed appassionato studioso delle cose di Sicilia. Nonostante il tempo inclemente la sala era gremita di un uditorio attentissimo che ha dato vita ad un dibattito di grande interesse. Fabio Rugge che era venuto nell’isola anche per onorare il dottorato onoris causa dato all’imprenditore pattese Salvatore Ruggeri nella conclusione dell’evento ha commentato : “la Sicilia è sempre fonte di inesauribile cultura”.

Condividi questo articolo