La rivoluzione viaria dovrebbe cominciare ad ottobre con delle prove nel fine settimana per testarne la validità. Ancora non cè nulla di ufficiale ma il prossimo mese – al netto di cambi di programmi – dovrebbe essere applicata parte del Piano Urbano del Traffico (Put) redatto dall’ingegnere Stefano Ciurnelli durante l’amministrazione del sindaco Carmelo Pino e rimasta nel cassetto fino ad oggi. Il primo cittadino che sulla validità del Put crede molto, aveva anticipato a maggio che avrebbe voluto partire a luglio, ma non se n’è fatto nulla. I tempi, però sembrano maturi.

LE MODIFICHE ALLA VIABILITA’. Secondo le indiscrezioni che trapelano dal palazzo municipale comincerà con un intervento “soft”: isola pedonale in via Piraino (zona Padalino – Scotch Bar), inversione di marcia nella via che costeggia Piazza Caio Duilio, Piano Baele, via Cumbo Borgia (queste vie andranno in direzione Chiesa Madre) e via Matteo Nardi (si potrà “scendere” in Marina).

L’intervento più complesso e ambizioso rimane il doppio senso di circolazione sulla via Cristoforo Colombo che prevede la realizzazione di una rotatoria (in questa fase amovibile) all’incrocio con la via Marina Garibaldi e il cambio di marcia di via Cumbo Borgia (si può andare verso il teatro Trifiletti).

L’intervento si intende avviarlo entro fine anno approfittando della presenza dei 22 agenti di polizia municipale che potranno dare man forte nella gestione del caos viario che nei primi giorni ragionevolmente si creerà.

DIETRO LE QUINTE. Nonostante il doppio senso di circolazione In via Cristoforo Colombo dovrebbero essere confermati i parcheggi da un lato della carreggiata. Addirittura questa settimana – ad un mese dall’avvio del servizio – sono state realizzate ulteriori strisce blu strappando un sorriso ai passanti. Gli addetti le hanno realizzate con le auto parcheggiate e i proprietari che avevano lasciato il mezzo in stalli “liberi”, al ritorno, si sono ritrovati sulle strisce blu a pagamento. Vista la presenza delle ruote del mezzo sulla direttrice delle strisce, questa in alcuni tratti risultano interrotte.

Strisce blu in via Cristoforo Colombo (FOTO OGGI MILAZZO)

 

Condividi questo articolo
guest
29 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandro
Alessandro
29 giorni fa

Isola pedonale in centro, a mio avviso, significa NO auto. Cambiare i sensi di marcia come descritto nella “indiscrezione” che pubblicate, non ha… senso. Si dovrebbero individuare le possibilità di aree di sosta/parcheggio a ridosso del perimetro Portuale oe del la zona mar di Ponente,ove trovare navette e/o bici, x recarsi verso la zona pedonale M Garibaldi, G. Medici e dintorni.

Cittadino
Cittadino
1 mese fa

Che Milazzo ha una conformazione particolare che non facilita la circolazione e che bisognerebbe creare dei parcheggi multipiano in posti strategici della città, non c’é dubbio, ma io dico, avete notato che da quando ci sono le strisce blu ci sono molti posti?vi siete chiesti come mai?che fine hanno fatto tutte le macchine?da qualche partte devono essere, o no, non dite che è il prezzo della sosta

Antonio
Antonio
1 mese fa
Reply to  Cittadino

Fare parcheggi multipiano significa riempire la città di cemento.Come vede la politica sta impostando una città che secondo alcuni può vivere di solo turismo.Il settore turistico è più sensibile al ciclo economico(p.es.pandemia).Qualora un domani smantelleranno la raffineria spero sarà occasione di nuovi inserimenti industriali/commerciali meno inquinanti per la creazioni di posti di lavoro .

Peppe
Peppe
1 mese fa

A Milazzo si deve circolare o in bici o a piedi le macchine dovrebbero essere bandite. Perche ciò si possa realizzare ci vogliono due semplici cose. Parcheggi attrezzati fuori dal cerchio urbano e servizi da e per la città capo compreso. Un collegamento costante centro borgate. Non la vergogna centro stazione FS. Se non si comincia dai servizi sarà caos assoluto. Non lo previsto l’ing. Ciurnelli?

Mandrake
Mandrake
1 mese fa

Che Milazzo ha una conformazione particolare che non facilita la circolazione e che bisognerebbe creare dei parcheggi multipiano in posti strategici della città, non c’é dubbio, ma io dico, avete notato che da quando ci sono le strisce blu ci sono molti posti?vi siete chiesti come mai?che fine hanno fatto tutte le macchine?da qualche partte devono essere, o no, non dite che è il prezzo della sosta

Eddy
Eddy
1 mese fa

Ma quando la finiranno con queste novità ? Non hanno ancora capito che col covid in corso siamo tutti depressi ed ogni novità ci butta ancora giù.