Si può promuovere un’Area Marina protetta raccontando barzellette? E’ quello che si chiede il medico ambientalista Peppe Falliti, già fondatore del Wwf di Milazzo, in un esposto presentato alla procura, in cui accende i riflettori sullo spettacolo di Uccio De Santis, noto cabarettista specializzato nel racconto di barzellette, che si è svolto lo scorso 1 agosto nell’area ex casermette di Capo Milazzo. A promuoverlo l’Amp Capo Milazzo, il consorzio che tutela la parte più pregiata del territorio. L’ente ha impegnato per l’occasione 5500 euro (quasi la metà, però, recuperate da donazioni del pubblico all’ingresso).

Falliti, reduce da una recente polemica sull’organizzazione del Mish Mash Festival nella stessa area naturalistica, si domanda se «sia legittimo che il Consorzio per la gestione dell’Area Marina Protetta di Milazzo utilizzi somme perché, nel caso specifico, vengano raccontate barzellette piuttosto che utilizzarle….per altre attività inerenti ed affini per il corretto funzionamento di un’Area Marina Protetta». Inoltre se «sia legittimo l’affidamento diretto, senza indagini di mercato, ad una società privata per l’effettuazione di uno spettacolo di barzellette piuttosto che coinvolgere riconosciuti divulgatori scientifici, atti a promuovere tanto per i Milazzesi quanto, a maggior ragione, per i turisti l’importanza del bene pubblico “AMP”».

Uccio De Santis

Insomma, Falliti ne farebbe per lo più, una questione di opportunità anche se nell’esposto si sofferma pure sugli aspetti burocratici.

«Con la disponibilità di questa area e di questi immobili – aveva affermato però alla stampa il presidente Giovanni Mangano in quella occasione – si apre una ulteriore nuova pagina per l’area marina protetta, in quanto avremo un supporto logistico concreto per sviluppare le nostre iniziative al servizio dei turisti. In uno degli angoli più belli di Capo Milazzo potremo organizzare non solo iniziative culturali e di intrattenimento, ma anche eventi scientifici». 

Lo spettacolo ha avuto un discreto riscontro di pubblico. Il comico ha anche dedicato un monologo all’ambiente. Ad apprezzare Uccio De Santis in particolare esponenti dell’amministrazione comunale e consiglieri comunali di “Diventerà bellissima” presenti alla serata che avevano promosso la serata sui propri canali social ospitando post.

 

Condividi questo articolo
guest
29 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Lol
Lol
2 mesi fa

Avrebbero potuto sostituirlo con qualche politico avrebbe fatto ridere sicuramente e avrebbe garantito un risparmio certo visto che già è a libro paga della città

Gianni
Gianni
2 mesi fa

Scusa Falliti, mi spieghi questo tuo attivismo perché non riesco a capire se ti senti un novello Catone il censore o se hai delle finalità politiche ovvero fare il Sindaco, il presidente della AMP, il presidente della Fondazione.
Fammelo sapere così comincio a cercarti i voti ed evitiamo quella meschina figura che hai fatto l’ultima volta che ti sei candidato.

Attendo Tue notizie.

Giuseppe Falliti
Giuseppe Falliti
2 mesi fa
Reply to  Gianni

Mi fa piacere che ignoti anonimi si preoccupino più di cercare nel mio curriculum piuttosto che ammettere le evidenze. Ma avete argomenti sulle questioni sollevate o siete felici di accettare passivamente le cose che non funzionano? Credo che essere nel buio dell’anonimato vi faccia apparire tanto inutili quanto repressi. la politica è fatta da gente non da massoni con cappuccio.

Peppe
Peppe
2 mesi fa

Successe la stessa cosa, sindaco Formica con un ragazzo che in Giacomo Medici suonava la chitarra. Come dire che da noi non sono benvenuti giovani artisti di strada che dilettano le persone coprendo una carenza di programma creativo culturale che le amministrazioni manco prendono in considerazione. Concerti e barzellette in luoghi vincolati supportate da enti impropri hanno le CARTE in regola .

Peppe
Peppe
2 mesi fa

Se poi lo fa sfornando fondi da quella che deve essere la propria attività istituzionale si configura anche un reato, distrazione e uso improprio di fondi per fini diversi dall’indirizzo statutario. Ma non ho sentito sulla questione l’opinione del Sindaco e dell’assessore competente. I vigili hanno allontanato un ragazzo che in marina Garibaldi faceva il Mimo e giochi di prestigio perché abusivo

Giuseppe
Giuseppe
2 mesi fa

Sarei più contento sapere ke Amp si preoccupasse dello stato dell acque marine. Visto ke il depuratore non fa il suo dovere. Cari biologi guardate il colore degli scogli invece di creare Daiving.