Fa tappa a Milazzo la nuova impresa di Giancarlo Gusmaroli, l’ingegnere ambientale e maestro di kayak che la scorsa estate, in poco più di un mese, ha completato il periplo della Sardegna. Ieri l’ambasciatore della MedSea / Mediterranean Sea and Coast Foundation è stato accolto nella Città del Capo da Peppe Maimone, educatore ambientale di Marevivo Sicilia e dell’Area Marina Protetta Capo Milazzo. Durante l’incontro sono stati svariati i  temi trattati, dalle straordinarie bellezze naturalistiche e paesaggistiche al constante lavoro svolto dall’Associazione Marevivo e dal Consorzio di Gestione dell’Amp.

Giancarlo Gusmaroli quest’anno ha deciso di navigare lungo le coste della Sicilia. Il Periplo della nostra isola è una avventura sportiva accompagnata dall’attento studio della condizione ambientale. Iniziativa che è stata subito sposata da Marevivo Onlus.

Il viaggio in terra siciliana è cominciato venerdì 30 luglio dal porticciolo di Acitrezza. Da qui Gusmaroli pagaierà per 900 chilometri in senso antiorario. Fra le isole minori verranno toccate solo le Egadi, dove è prevista una tappa presso l’Area Marina Protetta, per poi procedere verso lo stretto di Messina e Capo Peloro nella punta nord orientale della Sicilia. Il periplo, meteo ed emergenza Covid permettendo, dovrebbe compiersi in un mese.

Le voci del Mediterraneo saranno videoregistrate e diffuse sui canali social della fondazione MedSea (con base a Cagliari, lavora per la tutela degli ecosistemi marini e costieri del Mediterraneo e la protezione del patrimonio culturale), in particolare Instagram su @medsea_foundation e sul canale Facebook di Giancarlo Gusmaroli (g.gusma). Suoni, immagini e brevi report sulla condizione di mare e coste e sugli incontri significativi che, come nel corso dell’estate 2020, segneranno il corso della navigazione, saranno inoltre rilanciati dai profili social di Marevivo Onlus e Svi.Med Onlus.

Giancarlo Gusmaroli è un ingegnere ambientale e consulente a livello internazionale in materia di gestione integrata delle acque, delle quali cura la governance, la progettazione e il monitoraggio. Nato a Venezia, 45 anni, da 30 naviga in canoa e kayak. È stato agonista di canoa fluviale, poi istruttore di canoa e kayak e dal 2007 maestro di kayak di mare. Nel curriculum figurano varie spedizioni nel Mediterraneo: Grecia, Cipro, Corsica, Croazia, vari tratti delle coste italiane.

Condividi questo articolo