Più culture dentro un panino. Da quella giapponese a quella tipicamente siciliana. Da Crudò Mordi il Mare, il nuovo ristorante Fast Food di via Cumbo Borgia, 17 il pesce con la salsa di soia si mangia dentro il cannolo. Grazie all’estro del giovane chef Danilo De Petra. Combinazioni pratiche e innovative che tendono a valorizzare i pesci nobili con nuovi sapori. Ricette in grado di soddisfare il palato di grandi e piccoli per la loro genuinità e semplicità. Per cui da Crudò non aspettatevi di trovare il classico panino con il pesce ma un vastissimo menù pieno di sorprese culinarie.
L’idea di aprire un locale di questo tipo è dei milazzesi Saro Trifiletti e Marica Andaloro. «E’ nato tutto per caso – dicono – durante una serata insieme. Poi abbiamo conosciuto Danilo è la nostra idea ha preso forma».
Danilo De Petra, 33 anni, originario di Piazza Armerina, vanta esperienze lavorative in importati ristoranti europei e collaborazioni con importanti chef come Giuseppe Raciti e Giuseppe Torrisi. «Questa per me – racconta – è una sfida. Voglio riuscire a mettere insieme stile e tradizione. Elementi che fanno crescere ogni giorno di più il mio entusiasmo».
In nuovo locale con i suoi cinquanta posti a sedere, inaugurato lo scorso 13 luglio, si affaccia nella parte interna nella piazza della Sena. Una location che rende la cena ancora più suggestiva. Il locale, per il momento aperto solo a cena, offre ai suoi clienti la possibilità di degustare anche degli ottimi apertivi accompagnati da cocktail.
Uno staff di cinque persone affiatatissimo nonostante i pochi giorni di lavoro insieme.
«Stiamo cominciando – conclude Trifiletti – a piccoli passi. Ma siamo ambiziosi. Il nostro marchio potrebbe presto diventare un franchising».

ARTICOLO PUBBLIREDAZIONALE OGGI MILAZZO PER CRUDO’ MORDI IL MARE

Condividi questo articolo