E’ stato attivato nei giorni scorsi nei locali dei servizi sociali comunali uno sportello di ascolto psico-socio-pedagogico dedicato in via prioritaria alle famiglie in stato di disagio socio-economico, incluse quelle beneficiarie del Reddito di Cittadinanza. «Finalità dello sportello – come chiarito dall’assessore ai Servizi Sociali Simone Magistri  – è quella di ascoltare, supportare ed indirizzare i cittadini e le famiglie in situazione di vulnerabilità verso i servizi attivi in ambito comunale e distrettuale, onde prevenire e contenere forme di disagio o malessere personale, familiare o socio-economico»

Il funzionamento dello sportello sarà garantito grazie all’intervento qualificato di un’equipe multidisciplinare composta dallo psicologo, dagli assistenti sociali, dai mediatori familiari e dagli educatori del progetto Pon Inclusione che lavoreranno in sinergia tra loro per il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Lo sportello sarà operativo nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12 e nei giorni di martedì e giovedì dalle ore 16 alle ore 18, previo appuntamento da fissare chiamando al numero di telefono 090/9231061.

«Lo sportello è stato attivato nell’ambito del progetto Pon Inclusione FSE 2014/2020 Avviso 3/2016 – sottolinea Magistri – e si tratta di un intervento di notevole importanza ed impatto sociale sul territorio che ha il duplice scopo di avvicinare ulteriormente i servizi sociali ai cittadini e di fungere, al tempo stesso, da osservatorio privilegiato per la programmazione di nuove azioni a tutela delle famiglie milazzesi».

Condividi questo articolo