Il Comune di Milazzo dovrà versare una ecotassa del 20 per cento all’Erario regionale per non aver raggiunto nel 2018 (amministrazione Formica) il 65 per cento di raccolta differenziata.
La contestazione è giunta dalla “Città metropolitana” di Messina, competente in materia. La somma, quantificata a seguito di verifica col gestore della discarica, la “Sicula Trasporti” ammonta a 35 mila euro.

“Una decisione che conferma quanto sosteniamo sin dall’insediamento – ha detto il sindaco Midili – e cioè che occorre cambiare radicalmente pagina nella politica di smaltimento rifiuti e cercare di arrivare prima possibile a quella percentuale del 65 per cento che evita di dover versare questa quota del 20 per cento del tributo di conferimento dei rifiuti in discarica. Somme che paradossalmente finiscono ai Comuni virtuosi e vengono sottratte ai nostri cittadini”.

 

 

Condividi questo articolo