Anche la Capitaneria del Porto di Milazzo ha inaugurato l’operazione della Guardia Costiera “Mare Sicuro 2021” che, come ogni anno, intende garantire il regolare e sicuro svolgimento della stagione balneare ed una corretta fruizione delle spiagge e del mare. L’operazione, disposta dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto, vede impegnati uomini e mezzi, della Guardia Costiera coordinata dal comandante Massimiliano Mezzani. Saranno presenti ogni giorno lungo le spiagge e in mare, negli stabilimenti balneari e nelle strutture dedicate alla nautica da diporto, al fine di prevenire e reprimere eventuali comportamenti contrari alla disciplina di sicurezza della navigazione e della balneazione, allo scopo di favorire una sicura e libera fruizione dei litorali. Obiettivi strettamente connessi alla tutela e protezione dell’ambiente marino e costiero e della risorsa ittica.

L’operazione, che si svolge sui litorali del Compartimento Marittimo di Milazzo compreso l’arcipelago eoliano, prevede l’impiego di pattuglie via terra per verifiche alle strutture balneari con particolare riferimento a tutti gli apprestamenti e dotazioni inerenti la sicurezza della balneazione che sono prescritte dall’ordinanza della Capitaneria di Porto. I mezzi nautici della Guardia Costiera, inoltre, verificheranno il rispetto delle normative in materia di sicurezza della navigazione del diporto, con particolare riferimento al rispetto dei limiti di velocità e delle zone di mare destinate in via esclusiva alla balneazione.

Nel corso dell’operazione “Mare sicuro” il Compartimento marittimo di Milazzo (comprende anche gli uffici circondariali marittimi di Lipari e Sant’Agata ed i rispettivi uffici minori) impiegherà 10 mezzi navali, 13 autovetture e 115 militari.

Le attività operative sono state precedute da un’attività di prevenzione e informazione.

Sono stati rinnovati i rapporti di collaborazione con i titolari degli stabilimenti balneari e i centri diving,  sensibilizzati sulla corretta osservanza della nuova ordinanza di sicurezza balneare. Si vigilerà sull’uso commerciale delle unità da diporto ed opererà per la prevenzione dell’inquinamento marino, intensificando la presenza all’interno dell’area marina protetta “Capo Milazzo”.

Sul sito web del Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili, al seguente link (CLICCA QUI)  sono state pubblicate le “linee guida per il trasporto nautico e la balneazione” quale utile riferimento per le migliori pratiche di prevenzione da parte dell’utenza di settore.

Condividi questo articolo
guest
7 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
mamma stanca
mamma stanca
5 mesi fa

Sig. Sindaco pensi pure a sistemare le discese al mare, sono impraticabili con bambini piccoli al seguito
grazie

Pinella Ieni- Ullo
Pinella Ieni- Ullo
5 mesi fa

Mi auguro che la marina sanzioni ed allontani dalla spiaggia quei pescatori che in orari non consoni disturbano i bagnanti che rischiano di essere PESCATI dalle lenze dei suddetti!!! Grazie

Saramandola
Saramandola
5 mesi fa

Guardacaso alla fine della stagione della pesca abusiva del tonno

Nino
Nino
5 mesi fa

ma perchè le moto d’ acqua scorrazzano a velocità assurde vicino alle spiagge e non gli fate mai niente?

Semu cunsumati
Semu cunsumati
5 mesi fa

Ah dimenticavo le barche degli pseudo pescatori con tanto di reti a mare e nessuna licenza