Sono circa 2000 le istanze presentate dai contribuenti per ottenere la rateizzazione dei tributi arretrati. Gli uffici ne hanno già istruite circa 1400 inviando agli interessati il prospetto per procedere al pagamento mensile del dovuto con rate di circa 50 euro mensili. L’assessore ai Tributi, Roberto Mellina ha spiegato che sarà possibile richiedere la rateizzazione sino al prossimo 30 giugno, evitando così di dover andare incontro successivamente a sanzioni e interessi quando scatteranno gli accertamenti nei confronti dei morosi, sia del settore rifiuti che idrico.

“Mi auguro che altri cittadini seguano questo percorso (sono circa 10 mila le persone che hanno un debito col Comune di Milazzo) e presentino l’istanza entro il prossimo 30 giugno. Superato questo termine non si potrà fruire più di alcune agevolazione”.

FORNITURA IDRICA. L’esponente della giunta Midili ricorda altresì che dopo l’approvazione del consiglio comunale del regolamento comunale per l’uso e la distribuzione dell’acqua potabile  è possibile il subentro gratuito del contratto di fornitura per  un periodo di 90 giorni. «Un modo per porre fine ad una situazione anomala che vede ancora l’intestazione di contratti a persone defunte. Chi presenterà istanza (il termine scadrà il 23 luglio) non pagherà  la sanzione amministrativa di euro 258,23, ma solo l’imposta di bollo.

Condividi questo articolo