La priorità sono le ville comunali. Poi le strade e le relative aiuole. La ditta “La Spada Diego” di Milazzo si è aggiudicata la gara riguardante la manutenzione del verde pubblico, scerbamento strade comunali, potatura ed abbattimento alberi e palme su tutto il territorio cittadino. Ha offerto 189 mila euro rispetto alla base d’asta di 213 mila euro. Alla gara ha partecipato solo un’altra ditta, la “Opera appalti” di Torregrotta che ha offerto 196 mila euro.
Il Comune procederà al servizio attraverso l’applicazione dell’Accordo quadro, formula che consente all’ente di on obbligarsi anticipatamente alla corresponsione della somma prevista dalla perizia redatta dagli uffici che, per l’intero anno ammonta a 279 mila euro, comprendendo anche altri oneri.

“C’è la necessità di attivarsi subito affidando proprio per l’assenza di nostro personale il servizio all’esterno – sottolinea l’Amministrazione – e quindi contiamo a stretto giro, una volta che gli uffici avranno completato le verifiche di legge, di avviare gli interventi necessari sul verde pubblico, procedendo innanzitutto alla pulizia delle ville comunali, quindi di altre zone della città che presentano criticità, per poi proseguire con l’asse viario”.

Condividi questo articolo
guest
11 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
MisterX
MisterX
18 giorni fa

Con 189 mila euro dovrebbero ripulire tutta Milazzo da cima a fondo, non dovrebbe rimanere neanche un filo d’era lungo il ciglio della strada: invece….chissà che succede!

Massimo Cusumano
Massimo Cusumano
21 giorni fa

Quando si pulisce si deve raccogliere ciò che sporchi. La strada che porta al Tono, lungo tutto il marciapiede sono state tagliate le piante di oleandri e lasciate lì per terra e questo non mi sembra giusto e corretto.

Roberto
Roberto
21 giorni fa

La manutenzione del verde è il biglietto da visita di una città.
Spero che gli incaricati comunali nell’affidare la gara d’appalto abbiano programmato un progetto del verde e non sul semplice taglio. Eliminiamo barriere di verde sul lungo mare di ponente piantiamo alberi dal fusto alto ci hanno già tolto la banchina del porto impedendo di camminare accanto le barche, rotatorie con specie del posto

Matteo
Matteo
22 giorni fa

Giusta la manutenzione ma giusto pure sgomberare chi è cosa deturpa il verde e degrada la città

DF4ADBD5-758F-4F17-985A-23EACB7644F6.jpeg
Domenico Siracusa
Domenico Siracusa
22 giorni fa

Manutenzione del verde, non significa distruzione. Guardate cosa sta succedendo lungo la strada di Ponente. Abbattuti radicalmente gli oleandri nel periodo della loro massima fioritura. E questa me la chiamate manutenzione?

Antonino
Antonino
20 giorni fa

A ponente vi è abbondanza di erbacce e sterpaglia: non sono “verde” ! deturpano notevolmente, inoltre sono portatori di insetti e animali che vi vanno a fare i propri bisogni.

Leale85
Leale85
19 giorni fa

Quel ragazzo che si è occupato di tagliare gli oleandri ha fatto un ottimo lavoro, quelle piante tra qualche settimana sarebbero servite solo a nascondere bottiglie di vetro, bicchieri e spazzatura perchè i FORESTIERI che vengono a mare a Milazzo la spazzatura non se la portano al proprio paese ..