Il copione è sempre lo stesso: orde di ragazzini che si spostano in gruppi da 50/60, qualche bicchiere di troppo, la scintilla che fa scoppiare la rissa e l’arrivo delle forze dell’ordine a sirene spiegate quando tutto è finito. La domenica sera ormai nel centro di Milazzo è lotta tra “bande”. Di solito da un lato ci sono “i barcellonesi”, dall’altro i giovani locali. Questa sera si sono scaldati gli animi dei “marocchini”, ragazzi e ragazze extracomunitari ormai naturalizzati milazzesi.

Una situazione che non fa più notizia, essendo una normalità, ma che comincia a preoccupare anche i commercianti che attendono il fine settimane per aumentare il magro fatturato settimanale e si devono confrontare con assembramenti di giovani (spesso alticci), un traffico incentivato anche da un flusso di centinaia di ragazzini che occupano strade e piazze e i clienti che potrebbero demotivarsi ed evitare il centro di Milazzo la domenica per evitare situazioni spiacevoli.

I cavalli (piazza Caio Duilio) è il cuore di tutto. I gruppi si annusano e poi si aspetta la scintilla che fa nascere lo scontro. Dopo qualche minuto si dividono in rivoli nelle varie vie limitrofe: via pescheria, via Cumbo Borgia, la Sena, Marina Garibaldi (gli alberelli) o via Medici. Per poi ricompattarsi, inseguirsi, inviare “spedizioni” punitive.

«La situazione  sta cominciando a diventare preoccupante – dice Maurizio Capone, rappresentante di Amiamo Milazzo, l’associazione che riunisce diverse categorie di operatori commerciali della città –  non si tratta di episodi sporadici ma una situazione che si perpetua da mesi. Tutti vogliamo ritornare alla normalità,  ma è assurdo che le attività commerciali rimangono chiuse o contingentate per evitare contagi e poi si consente a centinaia di ragazzini di muoversi indisturbati, spesso senza mascherine e con bicchieri in mano».

Amiamo Milazzo invita il sindaco Pippo Midili a prendere adeguati provvedimenti affinché si scongiurino episodi che possono sfociare in situazioni ancora più gravi anche in vista delle aperture della zona gialla e con l’estate alle porte. 

Condividi questo articolo
guest
23 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Milazzese82
Milazzese82
1 mese fa

Ogni domenica a Milazzo c è il G8….Barcellona, Merì,Pace del Mela, Giammoro, Cattafi, Santa Lucia,Montalbano,Condrò….il raduno prevede la visita del lungomare Garibaldi rigorosamente in prima e seconda,dividendosi poi in 2 cordoni,uno in pellegrinaggio verso il Capo Milazzo,l’altro verso la Baia del Tono..ritrovarsi al secondo giro di nuovo sul lungomare Garibaldi e invertire il percorso…

Milazzese82
Milazzese82
1 mese fa

In effetti Milazzo è immensa da poter essere controllata dalle forze dell’ordine..
Mi trasferirò a Gotham almeno lì ci pensa Batman

Last edited 1 mese fa by Milazzese82
Gotham77
Gotham77
1 mese fa
Reply to  Milazzese82

Non sarei così convinto.
Cordiali saluti.
Joker

Antonio
Antonio
1 mese fa

Alquanto surreale come notizia,almeno durante il mio orario di passeggio domenicale,nella zona incriminata noto solamente gruppi di adolescenti come è naturale che sia alla loro età.Di risse tra marocchini e barcellonesi non ne ho viste, spero che quei pochi locali aperti non vendano loro alcolici.Se tra questi soggetti ci sono persone maleducate risalteranno e perseguibili dalle presenti ff.oo .

Oratipassa
Oratipassa
1 mese fa

La volta scorsa il sindaco era pure contento per l’afflusso di gente in città, era l’ultimo week end in zona gialla e c’erano risse in più punti della città. Ma in zona arancione i cosiddetti barcellonesi non dovevano rimanere nel proprio comune? Mi sa che abbiamo avuto solo la zona arancini.

NinuBBastiuni
NinuBBastiuni
1 mese fa
Reply to  Oratipassa

Non ci sono solo i barcellonesi. Siamo pieni di gente di fuori. Sono più dei milazzesi il fine settimana. A Milazzo c’era un’invasione anche in zona rossa…di che ci meravigliamo?!

Oratipassa
Oratipassa
1 mese fa
Reply to  NinuBBastiuni

Del nulla appunto, Milazzo ormai è porto franco

Salvo
Salvo
1 mese fa
Reply to  NinuBBastiuni

Hai ragione. Non ci sono solo i barcellonesi. Ci sono anche i milazzesi. Guardiamo anche a casa nostra qualche volta e interessiamoci di sapere di piú dei nostri figli.
Non possiamo mettere Salvini sul ponte al Bastione.

Vincenzo verità
Vincenzo verità
1 mese fa

Innanzitutto darei la colpa ai genitori di questi ragazzi.