Il romanzo La Promessa del Legionario di Pino Privitera e Diego Celi ha ottenuto * Il Premio Speciale Giuria Concorso Letterario Internazionale di Poesia e Narrativa città di Cefalù 2020″. Una soddisfazione per la prolifica coppia di autori che negli ultimi anni hanno dato alle stampe diversi volumi a sfondo storico legati al territorio del comprensorio.

LA TRAMA. Salvatore Alibrando, classe 1900, è un contadino che cerca come tanti di sbarcare il lunario nella Sicilia degli anni ’30. La fatica e il lavoro non lo spaventano, ma sogna di poter fuggire da quel destino che appare immutabile e che da sempre è caratterizzato da sacrifici, miseria e stenti. A Santa Lucia del Mela, il paese dove è nato e vive, di occasioni ve ne sono ben poche. Tutto, da sempre, è in mano ai soliti personaggi. Per quelli del suo stato sociale solo sudore e poche lire, fame e miseria.
L’occasione si presenta nel 1936. Il governo fascista richiede braccia instancabili, energiche e vigorose per l’Africa. Salvatore sente quelle discussioni nel paese e legge, per quel poco che riesce a comprendere, quegli appelli della patria a trasferirsi nelle terre del nuovo impero coloniale italiano: firma. Non immagina di diventare un legionario, ma per lui la sorte ha previsto le atrocità della guerra civile spagnola, tra un diluvio di bombe, proiettili di mitragliatrice, di moschetto e bombe a mano a Puerto del Escudo. Qui nasce dal profondo del suo cuore, con la paura incombente della morte, quella sacra promessa che vorrà a tutti i costi mantenere: costruire una piccola chiesa, simbolo di pace e di fede.

Dino Celi

GLI AUTORI.  Diego Celi è nato a San Filippo del Mela (Me). Chirurgo, già docente presso l’Università di Padova, ha ricoperto il ruolo di Capo Dipartimento Chirurgico presso l’Azienda Papardo-Piemonte (Me). È autore di 220 pubblicazioni e di 8 monografie scientifiche. Oltre al premio “Ettore Ruggeri” con la monografia Il Laparocele assegnato dalla Società Italiana di Chirurgia (2001), gli sono stati conferiti: Premio “Alata Solerzia” in memoria di Giorgio La Pira (2003), Premio Internazionale “Scilla e Cariddi” (2004), premio “Rosario Livatino-Antonio Saetta” (2011), Premio “Enrico Trimarchi” (2013). È autore di saggi e testi biografici: Tradimenti e Politica (2019, Lombardo Edizioni); Tele nascoste, vita e pittura nell’arte di Lorenzo Chinnici (2020, Giambra Editori).

Pino Privitera

Pino Privitera è nato a Santa Venerina (Ct). Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Messina, è stato dirigente della Regione Sicilia e ha maturato una vasta esperienza nell’amministrazione pubblica e nelle amministrazioni locali. Da quando è libero da impegni di lavoro si dedica a studi e ricerche storiografiche. È autore di testi biografici e storici: Domenico Russo e Stromboli (2018, Edizioni Centro Studi Eoliano); Tradimenti e Politica (2019, Lombardo Edizioni); Storie e memorie di San Pier Niceto tra la fine dell’800 e il secondo dopoguerra (2019, Lombardo Edizioni).

Condividi questo articolo