Sono sei le ditte che si contenderanno la gestione delle strisce blu nel centro di Milazzo per i prossimi dodici mesi. Oggi – 29 aprile – termine ultimo di partecipazione al bando  pubblicato dal Comune, all’inizio del mese per l’assegnazione in concessione del servizio di sosta a pagamento, sono pervenute a palazzo dell’Aquila ben sei istanze di partecipazione da parte di ditte residenti in Sicilia e oltre lo Stretto. Gli uffici hanno subito iniziato le operazioni di gara per procedere all’individuazione, in tempi celeri, della ditta che dovrà occuparsi del servizio delle “strisce blu” per 12 mesi.  Il valore stimato della concessione ammonta a 1. 231.000 euro. L’aggiudicazione avverrà con il criterio del maggior rialzo sulla percentuale minima posta a base di gara, pari al 15% omnicomprensivo di qualsiasi tassa e/o onere locale di quanto riscosso dal Concessionario a titolo di sosta.

La ditta che risulterà vincitrice dell’appalto  dovrà fornire al Comune i seguenti servizi: installazione e manutenzione ordinaria e straordinaria della segnaletica stradale e/o orizzontale; emissione e gestione dei ticket di pagamento della sosta degli abbonamenti; attività di controllo della sosta effettuata tramite ausiliari del traffico, attività di sportello al cittadino, fornitura ed installazione di almeno 42 parcometri di nuova generazione, nonché di sensori wireless  per il monitoraggio della presenza dei veicoli negli stalli blu.

I parcheggi a pagamento saranno installati principalmente nel centro cittadino, nella zona del porto e nella riviera di Ponente. Gli stalli saranno 987, dei quali 798 a tariffa ordinaria e 189 a tariffa stagionale nella fascia costiera di Ponente. Di contro 935 saranno gli stalli liberi (723 in centro e 223 sempre a Ponente regolamentata da disco orario eccetto residenti autorizzati). 
Prevista l’installazione di sensori per il monitoraggio di 90 stalli in piazza 25 Aprile, il cui accesso sarà regolamentato da un sistema elettronico. Sarà possibile altresì, come avviene in quasi tutte le città, utilizzare l’App per usufruire del servizio. La vigilanza ed il controllo della sosta verranno eseguite da personale in possesso della qualifica di “ausiliario del traffico”.

“Avevamo detto di voler riavviare la sosta a pagamento, ferma da ben cinque anni entro l’estate e così sarà –  afferma il sindaco Midili –. La partecipazione di tante aziende, dopo le gare deserte del passato, conferma che il percorso seguito, e già proposto quando sedevamo in Consiglio comunale nelle file dell’opposizione era quello giusto. Sono felice dunque che si potrà far ripartire un servizio importante per la nostra città, favorendo anche il lavoro per alcune persone. Sviluppo ed occupazione queste le risposte che una Amministrazione deve dare e ciò è quello che stiamo facendo”.

Condividi questo articolo
guest
7 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Peppe
Peppe
17 giorni fa

Operazione da amministratori limitati senza visione strategica populista che strizza l’occhio al commercio decretandone nello stesso tempo la morte..solo nelle aree pedonabili si ha incrementi di fatturazione. Per non dire dell’inquinamento, altro che raffineria.

Salvo
Salvo
17 giorni fa

Come mai l’ex sindachello non rilascia più dichiarazione, mi sembra che avesse detto di monitorare l’operatore di questa amministrazione, deve solo dichiarare di non essere stato capace di gestire.

Gianni
Gianni
18 giorni fa

I residenti debbono dotarsi di qualche nuovo pass da mettere su cruscotto?

Cittadino attento
Cittadino attento
18 giorni fa

Guarda guarda che rivedremo facce note alla gestione di questi parcheggi/magheggi

Antonino
Antonino
16 giorni fa

se la sosta a pagamento viene fatta con i “parcheggiatori” è un servizio destinato inevitabilmente ad andare in perdita, con conseguente licenziamento di quest’ ultimi e fallimento della ditta aggiudicataria

Peppe
Peppe
15 giorni fa
Reply to  Antonino

Antonio in due parole mi spieghi il senso e l’utilità di questi parcheggi a pagamento ? Quale criticità vuole colmare? Riducono il traffico? O creano solo più problemi ai residenti del centro?

Antonino
Antonino
15 giorni fa
Reply to  Peppe

nessuna utilità secondo me, tranne che pagare un centinaio di persone mensilmente in cambio di voti futuri….