MESSINA. Nell’ambito di un accordo di collaborazione tra l’Azienda Trasporti Messina (Atm) e il Dipartimento di Ingegneria, che ha portato alla stipula di una convenzione di cui è responsabile il professore Giacomo Risitano, è stata attivata una Tesi di Laurea dal titolo provvisorio “Studio Teorico Sperimentale di un Sistema Energetico per la Mobilità Sostenibile nel Trasporto Pubblico”.  Sergio Innocente è il laureando che svolgerà l’elaborato sotto la guida del professore Galvagno, cofondatore del Gruppo di Ricerca “D.R.I.V.E.S. – Design & Research for Innovation in Vehicle and Energy Systems” del Dipartimento di Ingegneria.
L’utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili, in luogo di quelle fossili, è una tematica divenuta estremamente sensibile nell’ultimo decennio. Si riscontra, infatti, un progressivo aumento di tecnologie a favore dell’ambiente e della sostenibilità, soprattutto nel campo della mobilità urbana.
L’Azienda Trasporti di Messina (ATM), in seguito all’acquisto di 16 bus elettrici, è intenzionata a fare un ulteriore passo a favore dell’ecologia, mirando allo sfruttamento dell’energia solare e di quella eolica in una città siciliana che ben si presta all’installazione di impianti in grado di convertire in energia elettrica tali fonti rinnovabili per consentire la ricarica dei nuovi autobus.
I vantaggi non si limitano all’emissione zero, lungo le rotte percorse, ma si ricorda che tali fonti sono illimitate e permettono indipendenza parziale o totale dai combustibili fossili se opportunamente dimensionati.
L’elaborato di tesi sarà finalizzato allo studio teorico-sperimentale sui consumi e sulle prestazioni degli autobus della ATM durante il loro funzionamento giornaliero. Per questo motivo ci si servirà di modelli matematici ad hoc realizzati, tramite software di calcolo dedicati (Cruise-M di AVL e MATLAB di MathWorks), in grado di poter valutare il reale fabbisogno energetico del mezzo in moto durante alcune delle tipiche tratte cittadine, partendo da dati reali ricavati sperimentalmente sugli autobus durante il loro funzionamento. Verranno, inoltre, selezionati i percorsi in funzione delle zone della città da servire ed in funzione dell’orografia del terreno che meglio si adatta alle caratteristiche degli autobus elettrici in dotazione.
Sulla base di questo lavoro e sulla base di tutte le esigenze aziendali, verrà realizzata un’analisi sulla producibilità di un sistema multi-energetico per la mobilità sostenibile nel trasporto pubblico urbano.
La tesi è solo il primo passo di un progetto ambizioso che vuole porre la città di Messina all’avanguardia nel panorama della mobilità sostenibile.

Condividi questo articolo