Alessandro Maimone

VIDEO. Il cane Luna ha vegliato accanto alla bara del suo padrone tutto il tempo. Sia in chiesa, durate le esequie celebrate alla chiesa del Sacro Cuore di Milazzo dal parroco Dario Mostaccio, che fuori, dove a dare l’ultimo saluto ad Alessandro sono state centinaia di amici, conoscenti o semplici cittadini. Tutti coloro che fino all’ultimo hanno sperato che il trentenne mamertino si risvegliasse dal coma provocato dal tragico incidente avvenuto a bordo della sua Fiat Panda avvenuto all’alba di lunedi 5 aprile, giorno di Pasquetta.

Palloncini bianchi e l’inno della sua amata Inter hanno reso ancora più toccante la cerimonia funebre di Alessandro Maimone, molto conosciuto a Milazzo per gestire assieme alla famiglia un noto bar, il New Alexander di Via Vittorio Veneto.

Alessandro ha lottato fino all’ultimo nel reparto di rianimazione del Policlinico di Messina, lunghissime settimane in cui tutti hanno sperato che superasse il momento e rivederlo alla cassa del bar che dal giorno dell’incidente non ha piĂą rialzato la saracinesca. Sui social tanti amici o clienti del bar gli hanno dedicato messaggi spesso facendo  leva sulla sua fede calcistica per l’Inter, la squadra del cuore che dopo anni di digiuno quasi certamente vincerĂ  il campionato di serie A. Proprio “Pazza Inter” ha fatto da colonna sonora all’ultimo caloroso abbraccio che Milazzo gli ha voluto tributare (sulla bara rose bianche e blu). Alessandro era un ragazzo dalla battuta sempre pronta, ben voluto da tutti. Era molto legato al suo cane, Luna, che ancora oggi cerca il suo padrone che lo portava in giro e gli faceva tante coccole. 

Ancora oggi i carabinieri della compagnia di Milazzo guidata dal capitano Andrea Ortolani sta indagando per fare luce sull’esatta dinamica dell’incidente. Un mezzo è stato sequestrato e i periti dovranno stabilire se ha avuto un ruolo nell’incidente fatale per Alessandro.

Condividi questo articolo