L’ingegnere Luca Franceschini lascia la Raffineria di Milazzo per assumere l’incarico di direttore generale della Sigemi di Milano. Si tratta di una struttura che gestisce servizi di stoccaggio e movimentazione di prodotti petroliferi per conto terzi tra Milano, porto di Genova ed Alessandria con una rete di oleodotti lunga centinaia di chilometri.

L’ingegnere Franceschini, 47 anni, dirigente di Kuwait Italia, si era trasferito a Milazzo nel dicembre 2012 per assumere l’incarico di responsabile delle Risorse Umane della Ram, joint venture paritaria tra la società mediorientale ed Eni (oltre 600 dipendenti). Tra le mansioni anche quello di responsabile delle Relazioni Esterne, incarico che lo aveva portato a diventare il volto dell’azienda in tutto il comprensorio, punto di riferimento per amministratori comunali, società sportive, il mondo dell’associazionismo ma anche di giornalisti che per la prima volta avevano la possibilità di approfondire o verificare in maniera precisa e puntuale notizie sull’attività dell’industria.
Nel 2019 aveva avuto  e si occupava all’interno di Ram di Pianificazione Strategica, Acquisti, Ufficio Legale, Servizi Informatici e dei progetti di Transizione energetica a cui ha sempre tenuto molto. Franceschini, essendo un profondo conoscitore sia del territorio che dell’azienda, aveva conquistato nel tempo stima tra i dipendenti ma anche tra le ditte dell’indotto. All’ingegnere Luca Franceschini le congratulazioni della redazione di Oggi Milazzo.

 

Condividi questo articolo