La caserma dei vigili del fuoco di via Gramsci non sarà più venduta ma manutenzionata dal Comune. È quanto ha comunicato il sindaco Pippo Midili all’Aula consiliare rispondendo ad una interrogazione del consigliere Antonio Foti. Il primo cittadino ha chiarito che solo nel 2013 c’è stato un concreto tentativo di vendita, quando l’amministrazione del tempo pubblicò un bando non andato a buon fine, mentre successivamente sono state portate avanti solo interlocuzioni senza porre in essere alcun atto che portasse alla cessione del bene.
«Già prima di essere eletto sindaco – ha riferito Midili – ho avuto un incontro con il personale del corpo e dopo aver preso atto della situazione effettivamente critica della struttura ho assicurato il mio impegno a effettuare una manutenzione nella consapevolezza dell’importanza di tale presidio nella nostra città. Gli interventi previsti richiedono una spesa di 120 mila euro che l’Amministrazione è intenzionata ad affrontare, ma in tre annualità di bilancio, dando priorità alle situazioni di maggiore criticità come ad esempio i servizi igienici mentre poi si opererà sul resto dell’immobile».

Considerando la risposta dai contenuti soddisfacenti Foti ha ravvisato l’opportunità di rinnovare un incontro con i rappresentanti della struttura per affrontare in via definitiva tutta la problematica. Quindi, il presidente Alessandro Oliva, a conclusione di una conferenza dei capigruppo, ha rinviato i lavori a martedì prossimo alle 19.

 

 

Condividi questo articolo