Il sindaco Pippo Midili ha firmato l’ordinanza con la quale dispone la sospensione, in presenza, di tutte le attività scolastiche di ogni ordine e grado, della Scuola Primaria e Secondaria di Primo Grado, ivi compresi gli Asili Nido, le Sezioni Primavere e le Scuole dell’Infanzia pubbliche, private e paritarie, nonché delle scuole Superiori, con ricorso alla didattica a distanza, rimettendo in capo alle Autorità Scolastiche la rimodulazione delle stesse.
Il provvedimento, che riguarderà il periodo 20 marzo – 6 aprile, scaturisce da una precisa indicazione dell’Azienda sanitaria provinciale.
«In considerazione dell’aumento di casi di Covid registrati tra gli studenti e il personale scolastico in questi giorni – ha detto Midili – per consentire un efficace tracciamento di tutti i contatti e contenere la diffusione del virus e per esigenza della salute pubblica, l’Asp ha fortemente consigliato la sospensione dell’attività didattica nelle scuole che ricadono nel territorio di Milazzo e sulla scorta di ciò ho deciso di emettere l’ordinanza».
Gli studenti dunque potranno tornare a scuola mercoledì 7 aprile .

Condividi questo articolo
guest
10 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
onnep
onnep
4 mesi fa

Le strade e le piazze si devono interdire,come si è fatto qualche mese fa,cosi non ha senso nulla,visti i continui assembramenti di gente e bambinetti ovunque…..svegliaaaaaaaaaaa

Lettrice attenta
Lettrice attenta
4 mesi fa

Dopo settimane di silenzio sui dati dei contagi leggiamo direttamente scuole chiuse e primato del comune in provincia…….. ma davvero credete che la popolazione sia scema??
E comunque se volete contenere il contagio non basta chiudere la scuola! Da lunedì i ragazzi usciranno ancora di più! Tanto sono in Dad! Dovete fermare le loro uscite e gli assembramenti che continuano ad esserci…….

Milazzese incazzato della politica
Milazzese incazzato della politica
4 mesi fa

niente paura, le scuole si trasferiranno in piazza Caio Duilio, in via C. Borgia dietro l’ex cinema Liga, e davanti all’ex Paladiana, dove Covid non c’è ne, dove saranno garantite liti organizzate e tutto lo schifo che questa marmaglia giovanile possa dare.

Milazzese doc
Milazzese doc
4 mesi fa

Prima di chiudere tutto bisognava pensare anche ai disagi che si creano. Uno su tutti. Chi va a lavorare tutti i giorni come fa con i bambini che vanno all asilo. Non è un’ ordinanza nazionale ma locale.

onnep
onnep
4 mesi fa
Reply to  Milazzese doc

Le scuole e gli asili non sono parcheggi,se lei ha un disagio e non sa dove mollare il bambino si può prendere benissimo una baby sitter(dato che ci sono miliardi di bonus)

Jhonny
4 mesi fa

Jhonny