Parte la gara di solidarietà per aiutare il bambino milazzese Luca. I parenti nelle ultime ore hanno lanciato l’appello è aperto una raccolta fondi per raccogliere una somma di denaro tale da porte contribuire a curare il bambino di sei anni che vive nella città del Capo.

La prima a diffondere la campagna di crowdfunding è stata la zia Angela Tripoli. «Consapevole dell’immensa sensibilità dei milazzesi e dei messinesi – scrive in una lettera inviata alla nostra redazione – vorrei far conoscer la storia del mio nipotino milazzese Luca. È un bel bambino di 6 anni affetto da Sma1, la forma più aggressiva. I suoi genitori Melissa e Giuseppe, residenti a Milazzo, si sono in tutti questi anni dedicati a lui confidando sempre nella scienza. Oggi vedono una piccola possibilità per Luca. Si chiama Zolgesma. Un farmaco autorizzato anche in diversi paesi europei tra cui la Germania e che può essere somministrato a bambini con il limite massimo di 21 chili di peso. Mentre In Italia viene somministrato solo ai bambini sotto i 6 mesi di vita e nonostante le varie riunioni dell’Aifa, ancora non si è riusciti ad adeguarci ai paesi esteri. Luca non può più attendere purtroppo, rischia di non rientrare nei criteri previsti per l’efficacia del farmaco, ed è inaccettabile sapere che esiste al mondo un modo che possa aiutarlo ma che in Italia non è concesso. «Per questo – continua la zia – chiediamo aiuto. Con questa raccolta fondi Luca potrebbe andare in Germania. La somministrazione del farmaco infatti è a pagamento. E i costi davvero enormi»

Link raccolta fondi: CLICCA QUI PER UNA DONAZIONE

 

Condividi questo articolo