Riparte la videosorveglianza comunale. La ditta Tcn Telecomunicazioni srl di Milazzo incaricata di procedere alla manutenzione straordinaria dell’impianto, ha ripristinato già 16 delle 32 telecamere non funzionanti e nelle prossime settimane completerà il quadro sostituendo le apparecchiature mancanti. Alla fine le telecamere saranno operative a piazza Sant’Antonio (zona Capo Milazzo), Borgo, Centro Urbano, piazza Ngonia Tono, piazza San Papino lungomare Garibaldi, piazza Duomo, piazza della Repubblica, piazza Nastasi, via dei Mille, piazza XXV Aprile, lungomare di Ponente, via Stefano Trimboli (nei pressi della scuola), via San Paolino Zirilli, via Tommaso De Gregorio, piazza Peppino Impastato, via Ciantro (all’interno del parco giochi), via San Marco (in prossimità del centro sociale), piazza Stazione.

Proseguono anche gli interventi di relamping dell’impianto, attraverso la collocazione di lanterne stradali artistiche con tecnologia Led a basso consumo energetico, su pali artistici in sostituzione di quelli esistenti, nonché la posa di nuovi pali artistici in sostituzione di quelli rimossi per problemi di stabilità.

Infine la Linkem ha provveduto, dopo la stipula della convenzione col Comune, alla installazione dei ripetitori per avviare il servizio di wi-fi in aree urbane, così come previsto nel bando di finanziamento, ottenuto lo scorso luglio dal Comune di Milazzo per promuovere il libero accesso alla connettività Wi-Fi per i cittadini negli spazi pubblici.
I punti interessati sono il lungomare Garibaldi, via Medici, via Crispi, piazza Caio Duilio, piazza Nastasi, Parco Giochi via Ciantro, Piazza via Tenente Picciolo (San Pietro), scuola elementare Bastione, centro sociale accanto la chiesa San Marco.

«E’ stato avviato un percorso che dovrà portare Milazzo a diventare una “smart city” – affermano il sindaco Midili e l’assessore ai lavori pubblici, Romagnolo – Nello specifico poi la sicurezza della città passa attraverso un efficiente sistema di videosorveglianza che oltre a rappresentare un deterrente ad azioni illegali fornisce un importante contributo alle forze dell’ordine in occasione di episodi criminosi. Il Wi-fi permetterà invece di abbattere le barriere dell’isolamento rendendo a tutti i cittadini un servizio che diversamente sarebbe non solo oneroso per le famiglie ma anche impossibile nelle zone non coperte. Quanto all’illuminazione, il passaggio dalla vecchia tecnologia a quella Led ci consentirà di assicurare notevoli risparmi energetici, quindi economici, una resa luminosa migliore e minori costi di manutenzione».
Il sindaco e l’assessore hanno poi riferito di aver formulato atto di indirizzo agli uffici per l’installazione di centraline ricarica auto elettriche sul territorio comunale.

Condividi questo articolo