Tutto pronto per l’apertura di “Miserere Arte Solidale”, il centro promosso dalla pittrice Serena Vernole. Le attività previste, in partenza da gennaio, sono principalmente rivolte all’infanzia: si va dai corsi gratuiti di arte-terapia, a percorsi espressivi che coniugano la creatività e le tematiche dell’inclusione. Le porte del centro sono aperte a chiunque voglia mettere il proprio tempo a disposizione degli altri. «Mai come in questo momento storico la solidarietà è importante – dichiara Serena Vernole. – Il centro “Miserere Arte Solidale” è una sfida sociale e culturale, per fare dell’arte un mezzo di unione tra le persone. Non occorre essere professionisti per dipingere, ma valorizzare il desiderio di esprimersi che è in ogni adulto e in ogni bambino: solo così si possono creare comunità inclusive e interculturali, abbattendo le barriere e gli stereotipi. Oltre alle attività creative, un altro degli obiettivi è inoltre quello di promuovere la raccolta di abiti usati da donare alle famiglie in difficoltà, per sostenerle in questo momento particolarmente complesso». “Miserere”, spiega la sua fondatrice, si avvale del supporto di diversi volontari e figure professionali che ogni giorno si dedicano alla solidarietà: «Un particolare ringraziamento va ai dipendenti dell’Ospedale di Milazzo e all’Assessorato dei Servizi Sociali del comune mamertino, alla Charitas e alla Gival di Milazzo, a tutti i volontari che supportano il progetto. “Miserere”, con la distribuzione di abiti usati ai più bisognosi, nascerà anche a S. Lucia del Mela, con la collaborazione dell’Amministrazione comunale luciese e del parroco don Paolo Impalà».

Per info: https://www.facebook.com/Miserere-Arte-Solidale-101466811913782

 

Condividi questo articolo