I cestini differenziati acquistati dal Comune di Milazzo con i fondi 2019 che verrano installati nelle prossime settimane

Sono state 1300 le mail ricevute dal Comune di Milazzo nell’ambito dell’iniziativa “Democrazia partecipata” con cui l’amministrazione invitava i cittadini a votare un progetto di interesse pubblico da realizzare. Diciotto quelli in lizza. Il tutto avviene in ossequio alla norma che da qualche anno dispone l’assegnazione di una piccola percentuale dei trasferimenti per forme di “democrazia partecipata”. In questi giorni, ad esempio, è stato disposto l’acquisto di 37 cestini portarifiuti (differenziati), in quanto progetto che ha ottenuto il maggior numero di preferenze nella precedente votazione (2019).

Le mail che saranno prese in considerazione per il conteggio di quest’anno saranno quelle inviate al protocollo del Comune entro i termini fissati. Altre sono giunte successivamente e quindi non saranno prese in considerazione, al pari di quelle inviate con lo stesso indirizzo mail. In questo caso sarà considerata solo la prima mail pervenuta.

“Sinceramente non ci aspettavamo un simile riscontro – ha detto il sindaco Pippo Midili – alla luce anche delle esperienze degli anni scorsi. Ciò rappresenta un segnale di come la comunità voglia essere partecipe della vita della propria città e dare il contributo ove possibile. Non appena gli uffici procederanno al riscontro delle mail, comunicheremo il progetto che sarà meritevole di intervento in linea ovviamente con le risorse che sono state previste”.

Condividi questo articolo