MESSINA. Decisamente lusinghiero il successo di condivisioni e contatti per Smart Waves, edizione speciale 2020 e versione digitale di “Onde Sonore”, la nota rassegna di musica e intrattenimento organizzata in prossimità delle feste di Natale per fini benefici da Caronte & Tourist. Quest’anno, causa pandemia, gli organizzatori hanno dovuto rinunciare alla solita suggestiva location, il salone della nave ammiraglia in navigazione nello Stretto, e sbarcare sulla terraferma, al Teatro dei 3 Mestieri, una sede altrettanto suggestiva e fortemente evocativa in quanto narrazione della passione di due giovani visionari decisi a scommettere sulla cultura e sulla periferia peloritana meno a la page.

Niente pubblico, dunque, ma una diretta streaming che è stata condivisa e rilanciata per più di cento volte da singoli utenti e dalle pagine Facebook delle più importanti testate ed emittenti locali e regionali, per un totale, a oggi, di quasi ottomila visualizzazioni. Tutti uniti per uno scopo: sostenere la Comunità di Sant’Egidio. Anche in questo caso i dati sono incoraggianti, anche se non ancora definitivi; infatti, per la comunità, i canali di donazione dedicati saranno aperti fino al 28 dicembre. Si potrà contribuire alla causa tramite SMS scrivendo “Onde Sonore” al numero 45586, attraverso la raccolta fondi Facebook (https://www.facebook.com/donate/854787852003365/?fundraiser_source=external_url), oltre che con le modalità tradizionali di contribuzione, ovvero attraverso bonifico bancario e conto corrente postale.

Contestualmente, lo spettacolo sarà ancora fruibile sulle pagine Facebook ufficiali del Gruppo Caronte & Tourist, della Comunità di Sant’Egidio e della tv mediapartner RTP, oltre che dai canali che hanno scelto volontariamente di condividere il contenuto per sostenere la causa e la qualità artistica del prodotto. Aspetto, quest’ultimo, non trascurabile: in un anno in cui il mondo dello spettacolo non ha potuto fisicamente esprimersi sui palchi – generando così delle difficoltà nel settore – Caronte & Tourist ha deciso di continuare a sostenere l’arte e di cogliere le opportunità del digitale rilanciando Onde Sonore in una modalità ancora più ampia, inclusiva e, appunto, smart. Queste ragioni sono state colte positivamente anche dagli artisti di rilievo che con entusiasmo hanno preso parte all’iniziativa, reclutati dal direttore artistico Max Garrubba, esibendosi anche con momenti inediti.

L’evento ha voluto essere un omaggio e un momento di svago alla comunità tutta ma anche ai dipendenti del Gruppo. Quest’anno infatti, è stato enorme lo sforzo della società per riuscire a colmare la mancanza del tradizionale Meeting in presenza e per mantenere viva l’unione tra le 1200 persone che fanno parte della grande famiglia C&T. Precedentemente al momento di Smart Waves, infatti, la società si è riunita digitalmente attraverso una piattaforma dedicata per partecipare al consueto bilancio e augurio dei vertici dell’azienda.

 

 

Condividi questo articolo