OLIVARELLA. E’ anche grazie alla generosità di una giovane e dinamica azienda della nostra provincia che i Ragazzi Speciali dell’Oratorio Giovanni Paolo II possono continuare a tenersi in contatto nonostante le restrizioni dovute alla situazione di emergenza sanitaria che attualmente investe il nostro paese. 
La Computer Parts di Caprileone, appena messa a conoscenza della impossibilità di alcuni ragazzi LabO di poter partecipare alle riunioni virtuali che si tengono settimanalmente, ha immediatamente provveduto ad inviare in dono tutte le postazioni che necessitavano per far si che tutti i ragazzi possano collegarsi dalle proprie abitazioni con la “Stanza di Stella”, il laboratorio virtuale attraverso il quale gli operatori propongono sempre nuove attività creative che possano tenerli impegnati anche da casa.
«Nel corso di questi anni in cui rivesto l’incarico di coordinatore del Gruppo LabO ho sempre trovato grande disponibilità da parte delle varie realtà imprenditoriali interpellate per far fronte alle esigenze dei nostri ragazzi – dice afferma Saverio Mancuso, co-fondatore del progetto – Una realtà come la nostra ha quasi sempre incontrato il favore di chiunque possa contribuire a migliorare la condizione di persone con le quali la vita è stata meno generosa, ma devo ammettere che già leggendo la prima mail di risposta alla mia richiesta ho potuto avvertire senza ombra di dubbio la sincera e sentita generosità dei vertici dell’azienda nebroidea. Al di là della mera donazione, nei continui scambi telefonici ho potuto apprezzare quanto sincera sia stata la disponibilità dell’intero staff per venire incontro alle nostre esigenze. Grazie alla loro donazione tutti i nostri ragazzi sono adesso in grado di potersi collegare in rete e non pregiudicare la familiarità con i loro operatori volontari»
La Computer Parts è una dinamicissima realtà imprenditoriale del nostro territorio che opera nel settore della commercializzazione di prodotti elettronici ed informatici ricondizionati. 
«Soprattutto in periodi complessi come quello attuale non possiamo non prestare attenzione alle necessità dei soggetti meno fortunati” – afferma Antonino Onofaro, Ceo dell’azienda – “Insieme ai miei collaboratori siamo stati ben lieti di poter contribuire a donare un sorriso ai Ragazzi LabO. Quando guardo le immagini dei ragazzi che Saverio mi manda quasi quotidianamente non riesco a trattenere l’emozione. Ringrazio tutti gli operatori del Gruppo Lab…Oratorio per tutto ciò che fanno giorno per giorno e per avermi dato questa opportunità»
Non appena terminerà l’emergenza le postazioni che attualmente sono state installate presso le abitazioni dei ragazzi serviranno alla creazione di un laboratorio multimediale nel quale gli instancabili operatori potranno proporre ai Ragazzi Speciali nuove interessanti attività.

Condividi questo articolo