Non è riuscito a vincere la sua battaglia contro il Covid Santino Paladino, 58 anni, segretario generale della Cisal di Messina. Ricoverato dal 16 novembre all’ospedale Papardo di Messina, inizialmente le sue condizioni non si erano rivelate particolarmente gravi. Poi l’improvviso peggioramento e la terapia intensiva. Per giorni Santino Paladino ha lottato, oggi pomeriggio la drammatica notizia.

Due anni fa, era l’1 dicembre 2018, Paladino veniva eletto segretario generale della Cisal di Messina. Dipendente della Città Metropolitana di Messina, sempre in prima linea nelle battaglie sindacali contro il precariato e per il riconoscimento dei diritti dei lavoratori soprattutto degli enti locali. Impegnato e appassionato, un sindacalista dai modi garbati, sempre sorridente, affabile, disponibile.

In molti hanno voluto ricordare Paladino, dal sindaco di Messina Cateno De Luca ai deputati del M5S Antonio De Luca e Valentina Zafarana, ex consiglieri provinciali, colleghi sindacalisti e compagni di tennis di cui era un appassionato. 

Il sindaco De Luca ha rivelato un ultimo scambio di messaggi WhatsApp durante il ricovero: “Diglielo a tutti, non è una semplice influenza. È un inferno”, aveva scritto Paladino.

Alla famiglia le condoglianze della redazione di Oggi Milazzo.

Condividi questo articolo