E’ passata all’unanimità dei presenti  nell’ultima seduta del consiglio comunale la mozione con la quale Valentina Cocuzza ha proposto l’intitolazione di una via o piazza adiacente il lungomare di ponente, ad Aurelio  Visalli, il sottufficiale della Guardia Costiera che ha perso la vita in mare nel tentativo di salvare un ragazzo in difficoltà che stava rischiando di annegare. La consigliera ha invitato il sindaco a chiedere l’autorizzazione in deroga al Prefetto. L’assessore Francesco Alesci ha proposto di intestare all’eroico sottufficiale Visalli la piazzetta antistante il tiro a segno, accanto all’ex discoteca Le Cupole, che peraltro è prossima al luogo in cui si è verificato il tragico evento.

Nel corso della seduta Antonio Foti ha illustrato due sue interrogazioni: quella relativa alle prospettive e sviluppo del Parco Archeologico di Tindari, con un approfondimento di Alesci che si era mosso già all’atto del suo insediamento e per il quale va avviata un’adeguata promozione su contenuti artistici che interessano l’antiquarium ed il sito dei cipressi e quella riguardante il rinnovo dell’atto di concessione della cittadella fortificata e finanziamenti per il Castello.
A rispondere il sindaco Pippo Midili, facendo emergere ritardi e negligenze che –ha detto- avrebbero potuto compromettere anche il rinnovo della concessione. Pericolo superato con la recente presentazione di altra richiesta, che, con il supporto pure di una parte politica interessata, si trova ora all’attenzione del Ministero Economia e Finanze.
Riscontrando già un intervento programmato dall’amministrazione per la collocazione di lampioni mancanti in marina Garibaldi, il consigliere Doddo ha ritirato una sua interrogazione in merito, ma ha sollecitato anche la sistemazione delle panchine.
Della pulizia del Borgo e strade adiacenti Antonino Amato ne ha fatto oggetto di una sua interrogazione, dando atto che in città si comincia a vedere un po’ di decoro. Analoga attenzione ha chiesto per il Borgo, che può avere una ripartenza nel post-Covid.
Il sindaco ha riferito di interventi già effettuati, mentre manca ancora la manutenzione del verde. Bisogna intervenire –ha aggiunto Midili- nella piazzetta dell’Immacolata fino al fortino dei Castriciani; cosa questa della quale si può interessare e prendersene cura un privato che ha avanzato richiesta in tal senso.

Condividi questo articolo

guest
5 Commenti
Newest
Oldest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Nastalgico
Nastalgico
1 mese fa

Con tutto il rispetto per la tragedia umana, mi permetto di ricordarvi che il nome di una strada è per sempre (teoricamente) mentre le emozioni popolari invece hanno vita breve. Credo che basterebbero Largo Tusa e via Francesco Spoto a capire che non si può intitolare altre strade con leggerezza.

marco
1 mese fa

invece di intotalare la Piazzetta delle Cupole alla Memoria al Sottufficiale Visalli, non sarebbe meglio che i Consiglieri rinunciano la loro seduta per donarla alla Famiglia di Visalli???

Pensatore
Pensatore
1 mese fa

Perchenessuno parla di Sergio Torre copilota elicottero del 118, anche lui caduto nell'adempimento del proprio dovere durante un'operazione di salvataggio!!! Un ragazzo d'oro che e stato dimenticato dai milazzesi, era Novembre 2011!
Ciao Sergio!

Last edited 1 mese fa by Pensatore
Giuseppe
Giuseppe
1 mese fa

Con l’apertura della stazione FFSS presso l’aeroporto di Catania, i sindaci della fascia tirrenica potrebbero avanzare la richiesta di un servizio “navetta” oraria tra le stazioni di S.Agata-Capo d’orlando-Barcellona-Milazzo-Messina-Taormina e stazione “Catania Fontanarossa” (senza cambiare treno)

Nastalgico
Nastalgico
1 mese fa
Reply to  Giuseppe

Sono perfettamente d’accordo con Giuseppe, tranne che per una cosa: che c’entra con la piazzetta a Visalli?