Il Centro per il libro e per la lettura, attraverso la Direzione Generale per lo studente e del Ministero dei Beni e delle attività Culturali e su iniziativa del Miur, ha riproposto anche quest’anno, per le scuole di ogni genere e grado, il progetto “Libriamoci, giornate di  Lettura nelle scuole”, dal 16 al 21 novembre 2020. L’Istituto “Guttuso” di Milazzo diretto da Delfina Guidaldi, per il quinto anno consecutivo ha aderito al progetto nazionale. Al Liceo Artistico nei giorni 16, 18, 19 e 20 novembre 2020 sono stati articolati ben quattro eventi web differenti destinati agli alunni di tutte le classi, divisi per gruppi, due con il contributo di un ospite lettore volontario musicista, Antonio Putzu, due con la presenza di un ospite volontario attore, Salvatore Amato. Titolo generale delle iniziative “Eternità d’istante”, filo conduttore le storie, in musica, parole, letteratura e teatro.

Antonio Putzu, musicista polistrumentista che vive e opera a Palermo, ha a suo attivo numerose tournee nazionali ed internazionali e vanta importanti esperienze, collaborazioni e progetti in diversi ambiti musicali e culturali (ha suonato, tra gli altri, con Simone Cristicchi, Peppe Servillo, Red Canzian, Moni Ovadia, Hevia, Antonella Ruggiero, Mario Venuti, Ambrogio Sparagna, Kaballà). Fiatista con una speciale passione per gli strumenti etnici provenienti dalle diverse culture musicali, in particolare il flauto di canna siciliano (friscalettu), nel progetto Libriamoci, per il secondo anno, ha regalato agli studenti del Guttuso ascolti di suggestive melodie, tratte da colonne sonore di Ennio Morricone, a cui ha voluto tributare un omaggio. Il rapporto stretto tra la poesia e la musica è emerso in un dialogo amebeo sui temi del tempo e dell’amore, che ha visto alternarsi, in un agile divertissement, la prof.ssa Anna Arizzi, referente del progetto, e il musicista Antonio Putzu. Intreccio di pagine di letteratura (Eugenio Montale, Cesare Pavese, Elio Vittorini, Dante Alighieri e romanzieri contemporanei) e di scene dai film “Baaria,” “La leggenda del pianista sull’oceano”, “Nuovo Cinema Paradiso”. In due incontri con Salvatore Amato, stimato medico milazzese, attore e regista per passione da parecchi anni, ideati e condotti sempre dalla prof.ssa Anna Arizzi, hanno trovato spazio il “teatro” della vita e le passioni che un testo può suscitare, attraverso la messa in scena e saggi di recitazione, in particolar modo da “Novecento” di A. Baricco.

Anche la sede del Professionale per l’Enogastronomia ha partecipato al progetto nazionale “Libriamoci – giornate di lettura nelle scuole”, attraverso un incontro con l’autore, lo scrittore e docente del Liceo “L. Piccolo” di Capo d’Orlando, Luciano Armeli Iapichino, autore de “Le vene violate”, libro-inchiesta nel quale viene ricostruita la storia dell’urologo Attilio Manca, ucciso dalla mafia. L’evento web, tenutosi venerdì 20 novembre e curato dalla prof.ssa Barbara Andaloro, ha visto la partecipazione dei docenti di Lettere e degli alunni delle classi quinte.

Il Dirigente Scolastico dell’istituto milazzese ha voluto assicurare la sua presenza e il suo contributo attivo a tutti gli eventi, sia del Liceo Artistico, sia dell’Ipsceoa, interagendo con il numeroso pubblico di studenti e di famiglie collegati in rete. Per portare, una volta di più, parole di incoraggiamento e di supporto al lavoro dei suoi insegnanti ed alunni. Per incoraggiare la pratica della lettura e la curiosità verso i libri, che, dai banchi di scuola, trasmigrano nelle vite delle nuove generazioni formando cittadini siciliani liberi. La scuola non si ferma, rimodula e reinventa le modalità per educare, anche con piccole iniziative come queste, che hanno riscosso apprezzamento ed entusiasmo.

Condividi questo articolo