Ferma condanna per gli atti vandalici perpetrati ai danni nell’Area marina protetta è stata espressa dal sindaco Pippo Midili. «Mi auguro – ha detto il primo cittadino – che a seguito dell’esposto del presidente del Consorzio, possa essere fatta chiarezza e individuate le responsabilità di chi si rende protagonisti di gesti che vanno contro gli interessi della comunità. Nel contempo sarà opportuno intensificare i controlli, anche col supporto di apparecchiature di videosorveglianza, affinché l’attività svolta a salvaguardia del promontorio di Milazzo e per il rilancio e la valorizzazione del patrimonio naturalistico del Capo possa proseguire senza condizionamenti”.

 

 

Condividi questo articolo